Nave Grecia 141230195014
PAURA 30 Dicembre Dic 2014 1846 30 dicembre 2014

Grecia, nave di migranti nello Ionio: allarme rientrato

Ha lanciato un Sos per «uomini armati a bordo». Le Autorità: «Nulla di sospetto».

 

 

  • ...

Il cargo Blue Sky M.

Sarebbe rientrato l'allarme per il cargo moldavo che nella mattinata del 30 dicembre aveva lanciato un segnale di allarme per la presenza di sospetti uomini armati a bordo. «Non è più in difficoltà», ha riferito la guardia costiera greca dopo aver raggiunto e ispezionato la nave. Il cargo «non ha alcun problema meccanico, nulla di sospetto a bordo» e ha proseguito la rotta, hanno riferito le autorità.
NAVE VERSO IL SALENTO. Il sindaco di Corfù, Costas Nikolouzos, aveva annunciato che sul cargo viaggiano centinaia di migranti siriani. Anche la televisione di Stato Nerit aveva confermato la notizia della presenza di uomini armati sulla nave Blue Sky M, precisando che sull'imbarcazione ci sarebbero «clandestini» coinvolti nella vicenda.
La nave con centinaia di migranti a bordo ha cambiato rotta, puntando la prua verso le coste pugliesi, e il suo arrivo al porto di Gallipoli è previsto nella nottata. La notizia, riportata dal sito di monitoraggio marittimo Marine traffic, è stata confermata da autorevoli fonti italiane. Il cargo era originariamente diretto in Croazia.
OPERATORI DI MARINA A BORDO. Un elicottero Eh 101 della Marina militare ha portato a bordo del mercantile con 600 migranti tre operatori della Guardia costiera di Gallipoli con il compito di verificare le condizioni di governo della nave.
La vicenda resta dai risvolti ancora poco chiari, con i media che hanno fatto le ipotesi più disparate: dall'avaria ai motori alla possibilità che il cargo andasse alla deriva in balia delle onde fino alla presenza di pirati a bordo.
Secondo alcune fonti la richiesta di soccorso poteva essere stata inviata da un passeggero o da una persona dell'equipaggio.
A BORDO TRA 400 E 700 SIRIANI. Media internazionali hanno riferito la possibilità che gli irregolari siriani (tra i 400 e i 700) fossero stati abbandonati dagli scafisti al loro destino, addirittura senza coperte, cibo e acqua. Altre fonti hanno addirittura scartato l'ipotesi dei clandestini a bordo.
Di certo la nave per tutta la giornata è stata in balia del mare date le avverse condizioni meteo che imperversano nello Ionio, con i venti che soffiano a 50 chilometri l'ora.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso