Ragusa Bimbo Morto 141205164430
CASO 30 Dicembre Dic 2014 1800 30 dicembre 2014

Loris, il 31 dicembre ricorso madre al Riesame

L'avvocato ha chiesto la scarcerazione della donna: «Vuole andare al cimitero da suo figlio».

  • ...

Veronica Panarello, la mamma di Andrea Loris Stival.

È fissata per il 31 dicembre l'udienza del tribunale del Riesame che deve decidere sul ricorso per la scarcerazione di Veronica Panarello, la madre di Loris, in carcere dal 9 dicembre con l'accusa di aver strangolato il figlio di 8 anni e aver successivamente tentato di occultarne il cadavere, trovato in un canalone abbandonato a pochi chilometri da Santa Croce Camerina, nel Ragusano.
IL LEGALE: «È INNOCENTE». Secondo il legale della donna, Francesco Villardita, Veronica «è molto fiduciosa perché sa di essere innocente e quindi si presenterà di fronte ai giudici con l'animo di una persona che non ha commesso alcun crimine».
Il tribunale del Riesame ha tempo fino al 3 gennaio per decidere.
«In queste ore la mia assistita non fa altro che pensare a Loris, se la dovessero scarcerare andrebbe subito al cimitero a trovarlo», ha rifertio il legale.
DIBATTITO SUI SOCIAL. Nel mese di dicembre la comunità di Ragusa si è divisa tra innocentisti e colpevolisti scambiandosi le proprie opinioni su un gruppo nato su Facebook dal titolo: 'Veronica Panarello è innocente'.
Al dibattito ha partecipato anche il nonno paterno di Loris, Andrea Stival, che in un duro attacco ha definito le discussioni sul social network 'cortile pubblico', invitando gli autori a chiudere il gruppo nel rispetto del dolore della sua famiglia.
La procura di Ragusa ha messo in campo tre ipotesi sul delitto Loris: la madre responsabile del delitto e della fase di occultamento del cadavere, la possibilità di un complice nella fase di occultamento del cadavere o la partecipazione di un'altra persona al delitto.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso