101018111300
CRONACA 1 Gennaio Gen 2015 1630 01 gennaio 2015

Monza, padre prende a martellate la figlia di tre anni

Follia a Busnago, arrestato un 36enne ucraino: ha detto di sentire delle voci. La piccola sarà operata.

  • ...

Un'auto dei carabinieri.

Raptus di follia a Busnago, in provincia di Monza-Brianza.
Durante la notte di Capodanno un 36enne ucraino ha colpito con un martello la figlia di tre anni alla testa.
La piccola è stata ricoverata in gravi condizioni a Bergamo. La prognosi è riservata ma la bimba non sarebbe in pericolo di vita.
L'uomo (Marcel K.), da anni residente in Italia, è stato arrestato dai carabinieri di Vimercate con l'accusa di tentato omicidio: si sarebbe giustificato dicendo di aver sentito delle voci che lo spingevano ad aggredire la figlioletta.
L'aggressione è avvenuta nella palazzina di via delle Robinie 2b dove vive la famiglia.
NESSUNA RESISTENZA. Marcel K. è stato trovato dai carabinieri di Vimercate allertati dalla madre che ha portato in salvo la piccola. Non ha opposto resistenza e ha ammesso le sue colpe.
Trasferito in carcere, è in attesa dell'interrogatorio di convalida previsto nei prossimi giorni.
La bambina si trova in prognosi riservata: sarà sottoposta a un'operazione chirurgica per cercare di ridurre l'ematoma cerebrale causato dalla martellata.
UOMO TACITURNO E SOFFERENTE. La coppia gestiva una piccola impresa di pulizie. La madre ha confidato che da qualche giorno l'uomo era taciturno, sembrava sofferente, ma non aveva esternato alcun problema.
Mercoledì 31 dicembre sera ha detto che sarebbero venuti alcuni suoi amici a cena ma alle 23, dato che non si era ancora visto nessuno, la donna ha messo a letto la piccola, restando con lei nel letto e strappandola poi alla furia del marito.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso