Papa Francesco 150101113608
APPELLO 1 Gennaio Gen 2015 1130 01 gennaio 2015

Papa Francesco celebra la giornata mondiale della pace

Monito del pontefice: «Lottiamo contro le forme moderne di schiavitù». E ribadisce che «non si può essere cristiani senza appartenere alla Chiesa».

  • ...

Nella Giornata mondiale della pace, papa Francesco ha chiesto che «Dio doni pace ai nostri giorni, alle famiglie e alle Nazioni».
Il messagio rivolto il primo gennaio a tutti i capi di Stato del mondo è: «non più schiavi ma fratelli».
Secondo il Santo Padre «tutti siamo chiamati a essere liberi, tutti a essere figli e ciascuno secondo le proprie responsabilità, a lottare contro le moderne forme di schiavitù. Da ogni popolo, cultura e religione, uniamo le nostre forze».

Città del Vaticano: papa Francesco in San Pietro durante l'omelia in occasione della Giornata mondiale della pace.

Nell'omelia Jorge Mario Bergoglio ha insistito sulla maternità della Chiesa, sulla sua incarnazione tra gli uomini, confermando la propria visione della misericordia con cui i cristiani e la Chiesa devono andare incontro alle ferite degli uomini e del mondo contemporaneo: «Non è possibile 'amare il Cristo, ma non la Chiesa, ascoltare il Cristo, ma non la Chiesa, appartenere al Cristo, ma al di fuori della Chiesa'». La missione della Chiesa «esprime la sua maternità», la Chiesa è madre che «custodisce Gesù con tenerezza e lo dona a tutti con gioia e generosità».
LA MADRE-CHIESA. A proposito della missione di maternità della Chiesa, il pontefice ha sottolineato che la Chiesa «è come una madre che custodisce Gesù con tenerezza e lo dona a tutti con gioia e generosità. Nessuna manifestazione di Cristo, neanche la più mistica, può mai essere staccata dalla carne e dal sangue della Chiesa, dalla concretezza storica del corpo di Cristo».
LA FEDE COME MISSIONE. Senza la Chiesa, «Gesù Cristo finisce per ridursi a un'idea, a una morale, a un sentimento». Senza la Chiesa, «il nostro rapporto con Cristo sarebbe in balia della nostra immaginazione, delle nostre interpretazioni, dei nostri umori». Quella dei cristiani e della Chiesa, è dunque «una missione materna rivolta a tutti gli uomini», sul modello della «testimonianza discreta e materna» della madre di Gesù, «modello di perfetta credente».

Correlati

Potresti esserti perso