Vigile 140307155941
POLEMICA 1 Gennaio Gen 2015 2215 01 gennaio 2015

Roma, 83,5% dei vigili assenti a Capodanno

Raffica di certificati di malattia. Anche la metro rallentata dalle assenze.

  • ...

Un vigile.

Polemica a Roma, dove l'83,5% dei vigili previsti nel turno del 31 dicembre per coprire la festa voluta dal Campidoglio in via dei Fori Imperiali e al concertone del Circo Massimo ha presentato certificato medico per malattia o donazioni del sangue. I dati del Comune mostrano come il 31 mattina «da una iniziale disponibilità di più di 900 vigili se ne sarebbero presentati 165» con il rischio caos per viabilità, soccorsi e servizi essenziali proprio nella notte di Capodanno. Il vice sindaco Luigi Nieri ha parlato di «un fatto grave e inaccettabile».
DISERZIONE NUMERICA. «Hanno messo a repentaglio la sicurezza della città», ha dichiarato il comandante Raffaele Clemente, che ha stigmatizzato «l’atteggiamento di quanti hanno cercato di sabotare la festa con una diserzione numerica assolutamente ingiustificata. Le divergenze sorte nelle ultime settimane o mesi sul fronte della rotazione degli agenti o sulla definizione del salario accessorio - ha aggiunto - non dovrebbero essere prese a pretesto per venir meno alla propria professionalità e ai propri doveri. Per questa ragione sarà rigorosamente ricostruita l’intera vicenda a favore dell’autorità giudiziaria o di garanzia. Ogni eventuale condotta illecita sarà sanzionata amministrativamente».
ATAC, PRESENTI SETTE AUTISTI SU 24. Assenti anche molti tra gli autisti dell’Atac. «Causa mancanza di personale la frequenza dei treni provoca 30 minuti di attesa», si leggeva sul cartello della linea A della metropolitana il 31 notte. Sui convogli della linea A della metro erano disponibili solo sette conducenti sui 24 che sarebbero stati necessari a garantire la regolarità del servizio.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso