Norman Atlantic Traghetto 150102180920
TESTIMONIANZE 2 Gennaio Gen 2015 2115 02 gennaio 2015

Norman Atlantic, tre superstiti: «Abbiamo visto gente morire asfissiata»

Il racconto agli avvocati. «Un uomo è caduto sul ponte mentre veniva issato dall'elicottero».

  • ...

Il traghetto Norman Atlantic nel porto di Brindisi (2 gennaio 2015).

Quella che hanno vissuto sulla loro pelle è un'esperienza agghiacciante. «Abbiamo visto morire persone asfissiate, i loro corpi sono nella nave», hanno riferito tre naufraghi greco-albanesi della Norman Atlantic ai loro avvocati. «Quando una porta tagliafuoco si è chiusa, molti sono rimasti bloccati dietro di noi, non l'hanno superata. Battevano con le mani perché riaprissimo lo sbarramento, ma non ce l'abbiamo fatta. Due li abbiamo visti chiaramente dagli oblò cadere e morire soffocati».
RESIDENTI IN GRECIA. I tre testimoni, una giovane donna con i due futuri suoceri, abitano in Grecia e dovevano raggiungere la zona di Faenza (Ravenna) per andare in visita ad alcuni parenti.
Un altro episodio riferito dagli stessi riguarda la fase dell'evacuazione: «Abbiamo visto che un uomo già imbracato su un verricello, mentre veniva issato su un elicottero, si è staccato ed è caduto sul ponte. C'era sangue, non sappiamo se quella persona è sopravvissuta o no».
«ABBANDONATI A NOI STESSI». Anche questi tre superstiti greco-albanesi hanno detto di non esser stati assistiti dall'equipaggio, di essere rimasti abbandonati a se stessi e che, per procurarsi i giubbotti salvagente, hanno dovuto forzare i cassoni sul ponte. Inoltre hanno sempre riferito ai loro legali Alessandra Guarini, Cesare Bulgheroni e Massimiliano Gabrielli, già impegnati a Grosseto per il pool 'Giustizia per la Concordia', di aver visto membri dell'equipaggio salire su una scialuppa e lasciare la nave in fiamme.

Correlati

Potresti esserti perso