Luigi Magistris 141003062106
NAPOLI 5 Gennaio Gen 2015 1109 05 gennaio 2015

Pino Daniele morto, lutto cittadino a Napoli

Nel giorno dei funerali. Il sindaco partenopeo Luigi de Magistris: «Mi dedicò Je so' pazzo».

  • ...

Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris.

Lutto cittadino per la morte di Pino Daniele, nel giorno dei suoi funerali.
Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, annunciandone la procalmazione ha anche espresso il desiderio di allestire la camera ardente nelle sale del Maschio Angioino. «Bisogna ascoltare le volontà della famiglia», ha tuttavia sottolineato. Intanto bandiere a mezz'asta sono destinate a essere esposte a Palazzo San Giacomo, sede del Comune, e in via Verdi, sede del Consiglio comunale.
«MI DEDICÒ JE SO' PAZZO». Il ricordo «più bello», ha aggiunto il primo cittadino di Napoli, «nel rapporto diretto con Pino Daniele è quando, appena diventato sindaco, mi dedicò la sua canzone Je so' pazzo a un suo concerto cui stavo assistendo. Non dimenticherò mai questo momento». «Se n'è andato un pezzo di carne, di vita in ognuno di noi, in ogni napoletano e oltre perché la sua musica ha fatto il giro del mondo, si è contaminata, ha contaminato ed è poi tornata alle origini mettendo insieme gli artisti della prima ora», ha concluso il sindaco.
«PERDITA INCOLMABILE». «Sono sconvolto: quest'anno abbiamo ricordato i vent'anni dalla scomparsa di Massimo Troisi e ora anche la perdita di Pino è incolmabile». Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ai microfoni di Sky Tg24. «Da adolescente ho incontrato la sua musica e me ne sono innamorato immediatamente. Ha fatto conoscere la Napoli essenziale, ha interpretato Napoli in modo profondo; anche la volontà di rimettere insieme i vecchi amici l'ho trovata straordinaria. L'ho conosciuto personalmente e ho trovato bellissima la volontà di far suonare giovani artisti emergenti».

Correlati

Potresti esserti perso