Istanbul Kamikaze Turchia 150106215617
ATTENTATO 6 Gennaio Gen 2015 2132 06 gennaio 2015

Istanbul, donna kamikaze uccide un poliziotto

Secondo attacco in meno di una settimana nella metropoli turca.

  • ...

Istanbul, le indagini nella zona dell'attentato.

Terrore nel centro di Istanbul, e secondo attentato in meno di una settimana. Nel pomeriggio del 6 gennaio una donna kamikaze si è fatta saltare in aria in una stazione di polizia della metropoli turca, uccidendo un agente e ferendone un altro in modo serio. L'attacco è avvenuto nel distretto di Sultanahmet, area turistica di gran pregio sia per il suo quartiere storico sia per l'omonima piazza. E proprio una caserma che ospita la polizia turistica è stata presa di mira.
NIQAB E LINGUA INGLESE. Il governatore di Istanbul, Vasip Sahin, ha riferito che la donna è entrata nell'edificio dicendo di aver perso il portafoglio. «Parlava in inglese», ha aggiunto, e gli agenti hanno pensato che si trattasse di una turista. Alla donna, che indossava il niqab, è stato comunque impedito l'accesso e a quel punto c'è stata la deflagrazione. Immediatamente sono scattati i soccorsi e i due feriti sono stati trasportati in ospedale. Per uno di loro però non c'è stato nulla da fare.
RIVENDICAZIONE DEL FRONTE RIVOLUZIONARIO. Nell'intera area dell'attentato è stato sospeso il servizio dei mezzi pubblici e la zona è stata isolata dalle forze di sicurezza. La donna kamikaze, dilaniata dall'esplosione, non è ancora stata identificata. Secondo il premier Davutoglu, la terrorista aveva con sé altri due ordigni che però sono stati disinnescati «evitando che vi fossero molte più vittime». L'attacco è stato rivendicato dal Partito-Fronte rivoluzionario del popolo rivoluzionario (Dhkp-c), di ispirazione marxista-leninista, inserito nella lista delle organizzazioni terroristiche dalla Turchia, dagli Stati Uniti e dall'Unione Europea.

Correlati

Potresti esserti perso