Boko Haram Liceali 140509143348
ATTACCO 8 Gennaio Gen 2015 1733 08 gennaio 2015

Nigeria, strage Boko Haram: «Migliaia di morti»

Devastata la città di Baqa nel Nord Est del Paese: cadaveri in strada e case in fiamme. Bbc: «Si temono 2 mila vittime».

  • ...

Militanti di Boko Haram, l'organizzazione nigeriana che si batte per imporre la sharia nel nord del paese africano.

Un'altra strage in Nigeria. L'8 gennaio miliziani integralisti di Boko Haram hanno lanciato un secondo attacco contro la città di Baqa, nel Nord Est dell Paese già devastato pochi giorni prima. La Bbc, citando un ufficiale militare, ha riferito che «i cadaveri giacciono sulle strade, si temono 2 mila persone uccise» nei raid. La città «è stata completamente devastata, le case date alle fiamme».
CITTÀ RASA AL SUOLO. Nei giorni scorsi, il deputato Maina Maaji Lawan aveva affermato che dopo l'offensiva precedente, nella quale Boko Haram ha preso il controllo anche di una base militare, il gruppo controlla il 70% del territorio dello Stato di Borno, considerato una roccaforte dei jihadisti. La città di Baqa, che aveva una popolazione di 10 mila persone, di fatto «non esiste più».
DISTRUTTI 16 VILLAGGI. Quelli che sono riusciti a fuggire «non sono stati in grado di seppellire i morti, i loro cadaveri ora giacciono nelle strade». Molti sono fuggiti, già dal 4 gennaio, attraversando il lago Ciad.
I miliziani di Boko Haram hanno raso al suolo anche i 16 villaggi nei pressi di Baga conquistati nell'offensiva nello Stato di Borno. Lo ha riferito la stampa nigeriana. «Centinaia di profughi sono intrappolati sulle isole nel lago Ciad», hanno affermato i funzionari locali. «Tra i villaggi periferici di Baqa distrutti figurano quelli di Dorn-Baga, Mile 4, Mile 3, Kauyen Kuros e Bunduram».
UN VIDEO CONTRO IL CAMERUN. Il 5 gennaio, in un video diffuso su YouTube, un uomo presentatosi come Abubakar Shekau - leader dei miliziani islamisti di Boko Haram - ha lanciato la minaccia degli integralisti contro il presidente del Camerun Paul Biya. «Oh Paul Biya, se non fermerai questo complotto maligno, assaggerai quanto è accaduto in Nigeria... I tuoi soldati non possono nulla contro di noi», ha dichiarato Shekau in arabo. Negli ultimi mesi, gli scontri armati tra miliziani Boko Haram e truppe camerunensi si sono intensificati nell'estremo Nord del Camerun, al confine con la Nigeria.

Correlati

Potresti esserti perso