Oscar_Romero
CHIESA 9 Gennaio Gen 2015 1315 09 gennaio 2015

Vaticano, riconosciuto martirio Romero: presto beato

L'arivescovo di San Salvador fu ucciso durante una messa nel 1980: manca l'approvazione del papa.

  • ...

Oscar Romero.

L'arcivescovo salvadoregno Oscar Arnulfo Romero è stato assassinato in «odium fidei»: i teologi della Congregazione per le cause dei santi ne hanno quindi riconosciuto il «martirio».
Lo ha riferito il quotidiano Avvenire.
UCCISO NEL 1980. I membri del Congresso che li riunisce presso il dicastero hanno espresso il loro voto unanimemente positivo sul martirio formale e materiale subito dall'arcivescovo di San Salvador il 24 marzo 1980, quando a causa del suo impegno nel denunciare le violenze della dittatura militare del suo Paese, fu ucciso da un cecchino di estrema destra mentre stava celebrando la messa.
Si tratta di un passo decisivo per la beatificazione del vescovo latino-americano, che già il popolo acclama come santo, dopo una causa aperta nel 1997 e che a lungo è rimasta ferma, sbloccandosi poi con l'avvento al soglio papale di Jorge Mario Bergoglio.
MANCA APPROVAZIONE PAPA. Ora, secondo la prassi canonica, per la beatificazione non resta che il giudizio del Congresso dei vescovi e dei cardinali e infine l'approvazione del Papa, con la conclusione dell'iter che lo porterà presto alla beatificazione.
Trova così conferma la fiducia espressa dalla Chiesa di El Salvador sul fatto che la beatificazione di Oscar Romero potesse avvenire nel 2015.
In passato il vicario generale di San Salvador, Jesus Delgado, ex segretario particolare di Romero, ha indicato anche due possibili date: il 24 marzo, giorno dell'assassino dell'arcivescovo-martire nel 1980, o il 15 agosto, quello della sua nascita nel 1917.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso