Papa Francesco 141217124246
VATICANO 10 Gennaio Gen 2015 1828 10 gennaio 2015

Papa Francesco, Filippine e Sri Lanka le mete di gennaio

Bergoglio nei luoghi colpiti dal tifone del 2013. Prima di sbarcare a Manila.

  • ...

Papa Francesco.

Il 17 gennaio papa Francesco sarà in visita a Tacloban, una delle aree delle Filippine maggiormente colpite dal tifone Yolanda del 2013. E il 18 a Manila ha in programa la celebrazione della messa del Santo niño (Gesù dambino, ndr), uno degli eventi religiosi che richiama più fedeli nell'arcipelago e per i quali la religiosità filippina è famosa in tutto il mondo.
SOSTEGNO ALLE VITTIME. Questi due appuntamenti ben sintetizzano i motivi della presenza di papa Francesco nelle Filippine: sostenere le persone colpite dal tifone, considerato il peggiore della storia, anche incoraggiando l'opera di assistenza e di ricostruzione da parte della Chiesa. E visitare l'unico grande Paese asiatico dove i cristiani sono maggioranza: l'82% dei circa 100 milioni di abitanti sono cattolici, il 12% di altre confessioni cristiane, il 5% musulmano e il 2% buddista. Assieme al piccolo Timor Est, le Filippine sono dunque l'unico Paese asiatico a maggioranza cristiana, mentre sia in Corea, dove Bergoglio è stato lo scorso agosto, sia in Sri Lanka, dove sarà dal 12 al 14 prossimi, sono minoranza in società multireligiose.
INTEGRAZIONE NELLA CULTURA ISLAMICA. I numeri elevati per la Chiesa di papa Bergoglio valgono non come manifestazione di forza, ma per l'occasione che offrono di capire come il cristianesimo si sia integrato nella cultura asiatica. Servono poi a capire cosa ha funzionato e cosa no nella grande rivoluzione pacifica del 1986 incoraggiata e capeggiata dalla Chiesa cattolica. Servono a chiedersi come il culto della famiglia nelle Filippine talora degeneri nelle grandi famiglie che occupano il potere ed economico. E come la corruzione che riemerge ciclicamente mini i tentativi di dare al Paese una vera democrazia e di impostare una soluzione per gli immensi problemi della povertà e del degrado ambientale.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso