Renzi Bologna 150110125539
SCONTRI 10 Gennaio Gen 2015 1255 10 gennaio 2015

Renzi a Bologna: proteste di Cgil e collettivi

Premier contestato. Tensione in strada: lanciate uova sulla polizia.

  • ...

Il corte dei collettivi per le strade di Bologna contro Renzi.

Cgil e collettivi tornano a sfidare il premier Matteo Renzi.
In occasione della visita del presidente del Consiglio al nuovo polo produttivo Granarolo a Bologna, un presidio del sindacato - la Cgil aveva indetto uno sciopero per la giornata - ha esposto lo striscione «#80 euro zero diritti qua nessuno è fesso, neanche la Lola», con riferimento alla mucca di una pubblicità dell'azienda.
RENZI CONTESTATO. Ad attendere Renzi, oltre ai ministri Gian Luca Galletti, Maurizio Martina, Giuliano Poletti e all'ex segretario del Partito democratico Pier Luigi Bersani, una trentina di manifestanti che con trombette e fischietti hanno accompagnato l'entrata del premier nella Granarolo: il gruppetto di lavoratori è, però, stato tenuto a debita distanza dalla sala dell'inaugurazione.
MARCIA PER BOLOGNA. Solidali con i lavoratori della Granarolo anche una cinquantina di attivisti dei collettivi bolognesi Hobo, Labàs e Cua che hanno organizzato una marcia in via dell'Indipendenza verso l'Aula magna Santa Lucia dell'Università di Bologna, in via Castiglione, dove è prevista l'inaugurazione dell'anno accademico 2015.
I manifestanti hanno deciso di protestare contro il rettore Ivano Dionigi e il premier, ospite della cerimonia: «Dionigi e Renzi meritate una lezione magistrale. Stop Mafia-Pd», il messaggio scritto su uno striscione.
UOVA CONTRO LA POLIZIA. Durante la marcia ci sono poi stati momenti di tensione con il lancio di uova da parte degli attivisti contro il cordone di polizia e carabinieri in assetto antisommossa: alcuni manifestanti hanno anche compiuto un blitz nel palazzo del Comune durato pochi minuti.
Il gruppetto, 60-70 persone, è rimasto per oltre mezz'ora fermo davanti alle forze dell'ordine schierate tra via Castiglione e via Farini, ad alcune centinaia di metri dall'aula magna. Sono state stappate anche bottiglie di spumante e la schiuma é stata spruzzata contro il cordone, in un simbolico gesto di festeggiamento alternativo per l'apertura dell'anno universitario. Poco prima erano stati lanciati anche coriandoli e accesi fumogeni colorati.

Correlati

Potresti esserti perso