Peppa Cartone 131115172942
REGNO UNITO 14 Gennaio Gen 2015 2040 14 gennaio 2015

Gran Bretagna, niente maiali sui libri: è polemica

La Oup li bandisce dai testi:  «Per uniformità». Ma per molti sarebbe per non urtare musulmani ed ebrei.

  • ...

Un'immagine della serie Peppa Pig.

Polemica in Gran Bretagna, dove secondo il Daily Mail, la casa editrice Oxford university press, nelle sue linee guida rivolte agli autori, avrebbe di fatto vietato l'inserimento di riferimenti ai maiali, o anche ai loro derivati, per non urtare la sensibilità del pubblico, in particolare musulmani ed ebrei che considerano l'animale 'impuro'.
Una mossa di cui farebbe le spese anche Peppa Pig, la maialina protagonista dei libri per i più piccoli che hanno grande successo in Gran Bretagna e nel resto del mondo.
MATERIALI UNIFORMI. Da parte sua, la Oxford university press in una nota ha affermato che le linee guida esistono per la necessità di rendere il suo materiale educativo accessibile a più persone possibile. «I nostri libri arrivano in più di 150 Paesi nel mondo e quindi dobbiamo considerare una serie di differenze culturali e accorgimenti», ha detto un portavoce. L'uniformità sarebbe dovuta anche a un risparmio delle risorse, determinato dalla produzione, in caso di libri illustrati, di stampe identiche in ogni angolo del mondo. Dove le uniche differenze sono rappresentate dai testi scritti.
CRITICHE DA EBREI E LABURISTI. In ogni caso, la decisione è stata criticata dal deputato laburista musulmano Khalid Mahmood che l'ha definita «del tutto insensata». È intervenuto anche un portavoce del Jewish leadership council, secondo cui nella religione ebraica «è proibito mangiare carne di maiale ma non l'uso della parola».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso