Mogherini 150115063258
INTERVENTO 15 Gennaio Gen 2015 0630 15 gennaio 2015

Marò, Mogherini: «La decisione della Corte indiana porti a soluzione equa»

Lady Pesc plaude alla scelta di non far rientrare Latorre. Poi: «Il caso può incrinare i rapporti con New Delhi».

  • ...

L'Alto rappresentante dell'Unione europea per gli Affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini.

L'Alto rappresentante dell'Unione europea per gli Affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini è soddisfatta per la vicenda del marò Massimiliano Latorre, cui la Corte suprema indiana ha concesso di restare in Italia per altri tre mesi con un permesso per motivi di salute.
«Prendiamo atto con soddisfazione della decisione assunta», ha detto Mogherini intervenendo a Strasburgo, «che tiene giustamente conto delle ragioni umanitarie e del grave stato di salute del militare».
VERSO UNA SOLUZIONE. Poi l'ex ministro degli Esteri del governo di Matteo Renzi, s'è augurata che «questa decisione possa segnare l'inizio di un percorso per trovare finalmente una soluzione rapida, definitiva, equa e condivisa al caso di entrambi i marò italiani».
RAPPORTI A DURA PROVA. Secondo Mogherini, inoltre, il caso di Latorre e Salvatore Girone sta mettendo a dura prova il rapporto tra Ue e India. «Con New Delhi», ha spiegato Mogherini, «condividiamo valori e interessi strategici e desideriamo collaborare sulla scena mondiale, ma è bene che tutti abbiano piena consapevolezza di quanto e come la vertenza irrisolta sui due ufficiali di marina italiani possa avere un impatto sulle relazioni tra Ue e India, che mette a dura prova».
TUTELA DEI DIRITTI. Durante il dibattito nella plenaria di Strasburgo Lady Pesc ha, infine, spiegato che «Bruxelles intende onorare il suo impegno per una tutela piena e concreta dei diritti fondamentali dei propri cittadini, di ciascun cittadino europeo in stato di detenzione in ogni parte del mondo, promuovendo la risoluzione pacifica delle controversie internazionali e il rispetto dei diritti umani e del diritto internazionale».

Correlati

Potresti esserti perso