Ambulanza 130622111428
CRONACA 19 Gennaio Gen 2015 1340 19 gennaio 2015

Cremona, scontri tra autonomi e Casapound: in coma il ferito

Un 49enne in gravi condizioni dopo essere stato picchiato durante le violenze vicino allo stadio.

  • ...

Un'ambulanza.

Aggiornamenti preoccupanti dopo gli scontri tra centri sociali e CasaPound a Cremona.
È in coma l'uomo di 49 anni colpito con sprangate e calci in faccia e in testa durante gli scontri davanti al centro sociale Dordoni vicino allo stadio.
PROGNOSI RISERVATA. L'uomo è in coma, fanno sapere dall'ospedale, e viene trattato e «la sua prognosi rimane riservata».
Un gruppo di uomini, probabilmente tifosi di estrema destra, avrebbe aggredito il 49enne con grande ferocia.
All'arrivo dell'automedica di Cremona, ha reso noto il servizio regionale che coordina le ambulanze, l'uomo era già incosciente.
Il medico lo ha intubato e accompagnato in massima urgenza all'ospedale di Cremona.
FIANO PRESENTA UN'INTERROGAZIONE. «È molto grave la notizia arrivata da Cremona sugli scontri provocati da squadristi di CasaPound contro militanti di un centro sociale», ha detto Emanule Fiano, responsabile sicurezza della segreteria nazionale del Partito democratico. «Esprimiamo vicinanza e augurio di pronta guarigione all'uomo attualmente in coma in seguito all'aggressione ricevuta a colpi di sprangate».
Il deputato democratico ha poi aggiunto: «Abbiamo presentato un'interrogazione con la quale chiediamo al ministro dell'Interno la ricostruzione dei fatti e l'ennesima verifica dell'attività svolta da CasaPound che di nuovo si trova coinvolta in gravissimi fatti di violenza di stampo squadrista».
«INCOMPATIBILE ALLEANZA CON LA LEGA». Secondo Fiano, «è evidente che la natura violenta dei comportamenti che vedono protagonisti gli squadristi di CasaPound conferma quanto sia inaccettabile l'alleanza politica tra la Lega di Salvini e questo ben noto movimento neofascista».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso