Amedy Coulibaly 150109144813
BLITZ 21 Gennaio Gen 2015 0959 21 gennaio 2015

Terrorismo, incriminati i complici di Coulibaly

Avrebbero fornito le armi al terrorista di Parigi. Valls: «Boom di individui pronti a colpire Francia».

  • ...

Amedy Coulibaly, il killer di Montrouge.

Quattro uomini del gruppo di 12 fermati nella banlieue di Parigi sono stati incriminati per «associazione per delinquere». Tre di loro avrebbero fornito armi a Amedy Coulibaly, il terrorista del supermercato kosher.
Il procuratore di Parigi, François Molins, ha precisato che il fermo dei quattro è stato tramutato in arresto.
ASSOCIAZIONE A DELINQUERE. Tre dei sospetti hanno acquistato materiale in diverse armerie per Coulibaly. L'accusa - formalmente «associazione per delinquere collegata a un'impresa terroristica criminale» - è quella di complicità con Coulibaly, assassino di una poliziotta a Montrouge e di quattro ostaggi nel supermercato kosher.
Per tre dei sospetti è stato formalizzato lo stato di detenzione, un quarto - che resta anch'egli in cella per il momento - comparirà invece a breve davanti al giudice delle libertà.
ALLARME DI VALLS. Intanto il premier francese Manuel Valls ha lanciato un allarme: «Il numero di individui radicalizzati che possono passare all'azione nel nostro territorio non cessa di aumentare», ha detto, parlando di circa 1.300 persone coinvolte in qualche modo nella jihad, un aumento del 130% rispetto allo scorso anno.
A queste si aggiungono «400 o 500 persone implicate nelle filiere più anziane», come quella afghano-pakistana, e numerose altre cellule a rischio. In tutto, sono circa 3 mila persone. «Una sfida radicale», ha concluso Valls.

Correlati

Potresti esserti perso