Expo 150122071237
TENSIONE 22 Gennaio Gen 2015 0710 22 gennaio 2015

Expo Milano 2015, l'allarme dei Servizi per l'inaugurazione del 1 maggio

L'intelligence teme il maxicorteo degli antagonisti. Rinforzata la sicurezza.

  • ...

L'Expo di Milano prende il via ufficialmente il 1 maggio con la cerimonia d'inaugurazione.

Allarme Expo a Milano. A lanciarlo sono stati i Servizi di sicurezza, preoccupati per l'apertura della manifestazione che prende il via il 1 maggio: secondo l'intelligence, infatti, c'è da attendersi una «mobilitazione antagonista di massa» per il megaraduno dell'inaugurazione dove sono attesi oltre 100 capi di Stato e di governo. E per rendere l'idea di cosa aspetta la città, gli 007 hanno precisato che la «capacità di interdizione e di danneggiamento» può essere «10 volte superiore a quella del G8 del 2001 di Genova».
MOBILITAZIONE «EPOCALE». Secondo quanto ha riferito il quotidiano La Repubblica, i Servizi di sicurezza monitorano da tempo la galassia di reti e sigle vicine al movimento No global e che oggi sono in lotta contro l'austerità imposta dai governi d'Europa.
Dalle informazioni raccolte, s'è giunti a svelare la mobilitazione per l'inaugurazione dell'Expo con scenari già visti in occasione del vertice Aisi di dicembre. Addirittura l'intelligence ha parlato di una manifestazione «epocale» sia per il numero dei partecipanti sia per le modalità della protesta.
RINFORZATA LA SICUREZZA. A fronte dell'allarme, quindi, il Viminale ha deciso di rafforzare le misure di sicurezza. Anche perché se a Genova nel 2001 c'erano appena otto capi di Stato da proteggere, a Milano ne sono attesi 100. Oltre a numerosi turisti. Ecco quindi il dispiego di migliaia di telecamere e la decisione di far avvicinare all'Expo solo i possessori dei biglietti.
Inoltre in tutta la città i siti 'sensibili' saranno monitorati con nuovi agenti.

Correlati

Potresti esserti perso