Annibali 140917180025
PROCESSO 23 Gennaio Gen 2015 2124 23 gennaio 2015

Lucia Annibali, condanna a 20 anni confermata per Varani

L'ex fidanzato organizzò l'aggressione con l'acido. Lei: «Soddisfatta».

  • ...

Lucia Annibali.

La corte d'Appello di Ancona ha confermato la condanna a 20 anni di reclusione per Luca Varani, ritenuto il mandante dell'agguato con l'acido a Lucia Annibali, l'avvocatessa di Urbino sfregiata il 16 aprile 2013 da due sicari albanesi.
Per Rubin Ago Talaban e Altistin Precetaj la pena è stata invece ridotta da 14 a 12 anni.
LEI LO AVEVA LASCIATO. Varani, ex della Annibali, è stato riconosciuto colpevole di tutte le accuse: tentato omicidio, lesioni gravissime e stalking. Avrebbe assoldato i due albanesi per vendicarsi dell'avvocatessa, che lo aveva lasciato dopo aver appreso che l'uomo aspettava un figlio dalla sua compagna storica. La sentenza è stata emessa dopo quattro ore di camera di consiglio.
ANNIBALI: «ORA VADO A TUTTA BIRRA». «Sono molto contenta, ora vado a tutta birra», ha commentato coi giornalisti la Annibali lasciando l'aula. «Ho sofferto tanto in questi due giorni ma ora è finita. Ora posso fare quello che mi pare senza pensare a quello che mi dicono gli altri. Non m'interessa più di lui», ha risposto a chi le chiedeva come si sentisse visto che Varani non le ha mai chiesto scusa. «Sono soddisfatta, meglio di così non poteva andare».
STALKING E TENTATO OMICIDIO. Varani aveva sostenuto che voleva solo far 'sfregiare' l'auto della donna, ma i giudici non gli hanno creduto. Sulle sue sue spalle gravavano anche le accuse di stalking, atti persecutori compiuti perché non accettava la fine della relazione, e di tentato omicidio: il 20 febbraio 2013 entrò in casa della Annibali e manomise le valvole del gas. Solo per un caso fortuito (Lucia era stata incaricata dal padre di seguire una causa a Pesaro e quindi era andata a casa un giorno prima del previsto) si evitò un'esplosione che poteva costare la vita a lei e ad altre persone nel palazzo.
CALVARIO DI 15 INTERVENTI CHIRURGICI. Con Lucia, che ha dovuto subire un calvario di 15 interventi chirurgici a Parma e che ad altri dovrà essere sottoposta, ritrovano il sorriso il padre Luciano, commosso davanti alle telecamere, la madre Lella, il fratello Giacomo e le amiche che hanno accolto con grida di esultanza la conferma della condanna per Varani. Un abbraccio di gruppo tra amici e familiari della Annibali ha stemperato le tensioni di una giornata in cui avevano temuto che fossero concessi sconti di pena all'ex fidanzato di Lucia.

Correlati

Potresti esserti perso