Posse 150126065536
POLEMICHE 26 Gennaio Gen 2015 0655 26 gennaio 2015

99 Posse: «Più bastoni e meno tastiere»

La provocazione della band su Facebook dopo gli scontri di Cremona nel corteo antifascista.

  • ...

Polemiche sui 99 Posse. Su Facebook la band ha lanciato una provocazione dopo gli scontri di domenica 25 gennaio di Cremona al corteo antifascista: «Onore a chi lotta. Più bastoni, meno tastiere», hanno scritto i 99 Posse sul social network.
La manifestazione era stata promossa in risposta al ferimento del militante del Centro sociale Dordoni, Emilio Visigalli, preso a sprangate e ridotto in coma dai neofascisti di Casa Pound.


OLTRE 4 MILA 'LIKE'. La band, non nuova alle polemiche, dovrebbe esibirsi nella città lombarda, proprio nel centro sociale, per raccogliere fondi per le cure di Visigalli giovedì 29.
Il post sul social network ha raccolto oltre 4 mila 'like' e più di 200 commenti, alcuni fortemente critici nei confronti del gruppo.
IL SINDACO VUOLE NEGARE IL CONCERTO DELLA BAND. Le frasi della band avevano spinto il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, a dichiarare di voler negare l'autorizzazione al concerto del gruppo in programma per giovedì 29 gennaio al Centro sociale Dordoni.
«Porteremo la nostra grande preoccupazione e la nostra totale contrarietà rispetto a questo concerto al Comitato della sicurezza, preoccupazioni e contrarietà già espresse alla prefettura e alla questura a cui competono le valutazioni a riguardo. Per quanto ci riguarda, noi non rilasceremo nessuna autorizzazione», ha detto il sindaco Galimberti.
PREFETTURA E QUESTURA DANNO I PERMESSI. Ma lo spettacolo si farà. Questura e prefettura di Cremona hanno infatti concesso i permessi nonostante il parere contrario di Galimberti. Dunque la richiesta presentata dal Centro sociale Dordoni è stata accolta perché la manifestazione si tiene in uno spazio privato e non sussistono motivi per impedirne lo svolgimento.

Correlati

Potresti esserti perso