Malaysia Airlines 140722071231
TERRORISMO 26 Gennaio Gen 2015 0800 26 gennaio 2015

Isis, attacco hacker al sito della Malaysia Airlines

Bloccate le pagine web della compagnia aerea che nel 2014 ha perso due aerei causando 537 morti.

  • ...

Un boeing della Malaysia airlines.

L'Isis attacca il sito della Malaysia Airlines.
Un gruppo di hacker informatici apparentemente sostenitori dello Stato islamico ha messo fuori uso nella mattinata di lunedì 26 gennaio le pagine web della compagnia aerea che nel 2014 ha perso due jet firmandosi come «cyber-califfato».
ATTACCO HACKER. La schermata iniziale del sito è stata cambiata, all'inizio con il beffardo messaggio di errore «404 - Aereo non trovato», mentre nel titolo della scheda sul browser si leggeva la scritta «l'Isis prevarrà». Successivamente è invece comparsa l'immagine di una lucertola e la scritta «Squadra lucertola - Cyber califfato ufficiale», lo stesso gruppo che nel 2014 dichiarò di essere responsabile degli attacchi informatici contro il network delle console di videogiochi della Sony e della Microsoft.
COMPAGNIA IN CRISI. La Malaysia Airlines, al momento in ristrutturazione dopo la nazionalizzazione per salvarla dal baratro economico, ha nel frattempo messo online una pagina alternativa, più leggera, del suo sito.
Nei due incidenti che hanno coinvolto la compagnia nel 2014, quello del volo Mh370 scomparso nell'Oceano Indiano in marzo e quello del volo Mh17 abbattuto nei cieli dell'Ucraina in luglio, sono morte in tutto 537 persone.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso