Acido Martina Levato 150108140036
CRONACA 27 Gennaio Gen 2015 1452 27 gennaio 2015

Aggredito con acido, perizia psichiatrica per Levato e Boettcher

Accolte le richieste della difesa della studentessa e del broker, processati con rito abbreviato condizionato.

  • ...

La studentessa bocconiana Martina Levato viene portata nell'aula delle direttissime del palazzo di Giustizia di Milano.

I giudici di Milano, accogliendo le richieste della difesa, hanno stabilito che la studentessa bocconiana Martina Levato e il broker Alexander Boettcher, arrestati per l'aggressione con l'acido al 22enne Pietro Barbini, saranno processati con rito abbreviato condizionato ad una perizia psichiatrica su entrambi.
È stata dunque accolta dai giudici delle nona sezione penale la richiesta della difesa di Martina, con i legali Paola Bonelli e Marziano Pontin, e di quella di Alexander, con l'avvocato Ermanno Gorpia.
VERIFICARE LA FACOLTÀ DI INTENDERE E VOLERE. Il pm Marcello Musso si era opposto alla perizia, ma i giudici hanno fissato un'udienza per conferire l'incarico a medici e psichiatri per gli accertamenti sulla capacità o meno di intendere e di volere al momento dei fatti della ragazza e del suo amante. Inoltre, la difesa della studentessa aveva chiesto di condizionare l'abbreviato anche ad una serie di accertamenti sui tabulati telefonici e sui messaggi anche via chat scambiati dalla ragazza con Barbini e con altre persone. Altra istanza ammessa dai giudici. Gli accertamenti verranno effettuati dalla stessa difesa che poi depositerà una relazione.
ACQUISITO IL VIDEO DI UNA TELECAMERA. La difesa di Boettcher, invece, ha chiesto e ottenuto l'acquisizione di un video di una telecamera che ha ripreso immagini in via Giulio Carcano, dove è avvenuta l'aggressione, e, in particolare, tra il civico 19 e il 21. Si tornerà in aula il 10 febbraio per conferire l'incarico della perizia psichiatrica e un termine per gli accertamenti.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso