Afghanistan 150129063131
VIOLENZE 29 Gennaio Gen 2015 0625 29 gennaio 2015

Afghanistan, attentato: muore una bambina

Ordigno esploso vicino a una scuola. Attacco talebano anche a Mihtarlam: 15 vittime.

  • ...

I resti di un'esplosione in Afghanistan.

Afghanistan sotto attacco: è una lunga escalation di violenza quella nel Paese iniziata nella serata di mercoledì 28 gennaio che ha provocato almeno 22 morti.
Tra gli attacchi più violenti c'è quello avvenuto poco dopo l'alba di giovedì 29 gennaio a Jalalabad City, capoluogo della provincia orientale afghana di Nagarhar dove un rudimentale ordigno è esploso causando la morte di una bambina e alcuni feriti.
BOMBA VICINO A SCUOLA. Secondo un portavoce della polizia, l'attentato, il cui obiettivo non è ancora del tutto chiaro, è avvenuto vicino al dipartimento dei Lavori pubblici cittadino e alla Scuola turco-afghana, provocando la morte di una bimba che stava entrando in classe.
Secondo fonti giornalistiche afghane, infine, sconosciuti hanno appiccato il fuoco nelle ultime ore ad almeno due scuole della provincia.
ESCALATION DI VIOLENZE. Nel corso della giornata, però, è stato segnalato un altro episodio di violenza in Afghanistan: una bomba piazzata lungo una strada della città di Mihtarlam, nella provincia orientale di Laghman, ha provocato la morte di quattro persone.
Nella serata di mercoledì 28 gennaio, invece, 11 persone sono state uccise in un attacco di ribelli talebani nella provincia centrale di Ghazni. I talebani, ha reso noto il vice governatore di Ghazni, hanno attaccato un posto di blocco nel distretto di Andar, uccidendo 11 membri della milizia pro-governativa e ferendone altri sei. Nell'attentato sono morti anche sei ribelli.

Correlati

Potresti esserti perso