Roghi Libri Mosul 150202192736
REPRESSIONE 2 Febbraio Feb 2015 1928 02 febbraio 2015

Isis, roghi di libri cristiani a Mosul

I miliziani saccheggiano librerie e biblioteche e arrestano i venditori. Salvi solo i testi islamici.

  • ...

Se Kobane è stata liberata, Mosul è ancora nella morsa dell'Isis. E a pagare non sono solo le persone, vittime di esecuzioni, ma anche i libri 'cristiani' messi all'indice e mandati al rogo. E i librai che li vendono e vengono arrestati.
Migliaia di volumi sono stati dati alle fiamme, mentre il proprietario della più antica libreria di Mosul, Generazione araba, finiva in carcere. Ad affermarlo è il sito di notizie iracheno Ankawa.
POESIE E LIBRI PER BAMBINI BANDITI. Anche la biblioteca centrale della città è stata presa d'assalto dai miliziani, che hanno sfondato le porte, rotto le teche, saccheggiato tutti i libri salvando solo quelli prettamente islamici.

Il National post ha riferito che libri di poesia, filosofia, scienza e testi per bambini e di sport, sono stati caricati su un fuoristrada. Sorte analoga per bancarelle e negozi della via centrale di al Mutanabi.
«LIBRI CHE SPINGONO A DISOBBEDIRE AD ALLAH». «Sono libri infedeli, che spingono a dissobbedire ad Allah per questo saranno bruciati», ha spiegato un miliziano prima di appiccare il fuoco.
Un dramma per una città che solo grazie ai suoi abitanti era riuscita a salvare alcuni dei testi più antichi della biblioteca, nascosti nelle case durante l'invasione americana del 2003.

Correlati

Potresti esserti perso