Partigiano 150208142558
LUTTO 8 Febbraio Feb 2015 1424 08 febbraio 2015

Roma, morto il partigiano Massimo Rendina

L'uomo, vicepresidente dell'Anpi, aveva compiuto 95 anni a gennaio. Il cordoglio delle autorità.

  • ...

Massimo Rendina.

Lutto a Roma. Nella Capitale l'8 febbraio è morto Massimo Rendina, storico partigiano, vice-presidente dell'Anpi Nazionale, che a gennaio aveva compiuto 95 anni. Lo ha comunicato, in una nota, l'assessore alla Scuola con delega alla Memoria di Roma Capitale Paolo Masini. «Partigiano nella lotta di Liberazione», ha ricordato l'assessore, «custode e testimone di memoria nel dopoguerra, grande amico. Ha rappresentato una voce libera per Roma e per l'Italia, e l'esempio di come ai nostri giorni sia ancora possibile mettere in pratica e trasmettere in modo alto e nobile i valori di quella grande pagina della nostra Storia che fu la Resistenza. Il nostro abbraccio ai familiari e all'Anpi. Nelle prossime ore comunicheremo le iniziative con cui la nostra città renderà omaggio a questo grande italiano. Ciao Comandante Max».
IL CORDOGLIO DI MARINO. «Sono profondamente commosso per la scomparsa di Massimo Rendina, partigiano e straordinario custode della memoria di uno dei periodi più difficili della storia della nostra città e di questo Paese». Ha affermato in una nota, il sindaco di Roma Ignazio Marino.
«Per decenni ha portato avanti in maniera instancabile», ha aggiunto, «la testimonianza e il ricordo della resistenza partigiana con la sua attività all'interno dell'Anpi, con l'impegno professionale e con le lezioni nelle scuole. Rivolgo, a nome di tutti i cittadini romani, le mie più sentite condoglianze ai suoi familiari e ai suoi cari. Roma, medaglia d'oro per la resistenza, non dimenticherà la sua lezione di vita».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso