CURIOSITÀ 9 Febbraio Feb 2015 0800 09 febbraio 2015

Catherine Robbe-Grillet, la dominatrice sadomaso

Classe 1930, è la più famosa ''padrona'' di Francia. Per il suo ''lavoro'' non ha mai preso soldi: «Per me è un piacere». Foto.

  • ...

È una seria professionista del piacere. E non ha mai accettato denaro per le sue prestazioni.
Catherine Robbe-Grillet è conosciuta nel mondo come la più famosa dominatrice di Francia (guarda le foto).
Classe 1930, autrice sadomasochista e vedova del romanziere (nonché sadico dichiarato) Alain Robbe-Grillet, l'83enne vive in Normadia in un castello del 17esimo secolo assieme a Beverly Charpentier, 51enne sudafricana che attualmente è la sua compagna (sottomessa).
«Catherine è il mio giardino segreto», ha raccontato Beverly il 9 febbraio al tabloid britannico Daily mail. «Ho dato a lei anima e corpo. Lei fa quello che vuole, quando vuole, secondo il suo piacere e il suo piacere è anche il mio piacere».
La passione per il sadomaso Catherine Robbe-Grillet l'ha sempre avuta, sin da piccola.
«VOLEVO DIVENTARE MARTIRE». «Durante l'adolescenza ho studiato in un collegio di suore», ha rivelato a la Repubblica nel 2007. «Ero affascinata dalla liturgia della messa e dai martiri. È stata come una folgorazione: volevo diventare martire».
Per lei il sadomaso è «un'esperienza mistica senza un Dio. Non vorrei esagerare parlando di religione, ma è sicuramente una pratica di sacralizzazione delle azioni e di profonda emozione».
E soprattutto è convinta che il sadomaso abbia proprietà terapeutiche: «Aiuta sentirsi meglio, a diminuire il peso dell'angoscia e a controllare certe pulsioni».
LA SCOPERTA DEL PIACERE. Catherine Robbe-Grillet non è 'nata' dominatrice o padrona ma lo è diventata col tempo. «Ero la schiava di un uomo che mi ha ordinato di ribaltare i ruoli e ho scoperto che mi piaceva. E poco per volta sono diventata autonoma».
Durante le sue pratiche, l'83enne ha tenuto a precisare che non ha mai «mutilato né ucciso». Però ha usato il fuoco per 'marchiare' i suoi schiavi: «Solo con due persone: è un profondo segno d'amore, molto speciale. Infatti le due marchiature sono diverse: per una persona ho tatuato le mie iniziali e poi ho 'firmato' con una sigaretta. Per l'altra ho fatto produrre un sigillo speciale in avorio e argento con la mia sigla».
NIENTE DENARO, SOLO PASSIONE. Una cosa che Catherine Robbe-Grillet ha voluto precisare è che non si è mai fatta pagare: «Ho bisogno di rimanere libera. È importante che tutte le persone coinvolte sappiano in anticipo che lo faccio solo per il mio piacere».

Correlati

Potresti esserti perso