Hsbc 121112162204
INDAGINE 10 Febbraio Feb 2015 0916 10 febbraio 2015

Swissleaks, l'ombra della politica su Hsbc

Soldi e potere in 60 clienti. Influenzate le misure sull'austerity greca.

  • ...

Una sede del colosso bancario svizzero Hsbc.

Non si ferma il terremoto intorno alla banca svizzera Hsbc. Dopo aver diffuso una lista con migliaia di clienti dell'istituto, Hervé Falciani si prepara a pubblicare un libro, che mette in luce altri particolari del torbido giro d'affari che riguarda la banca.
Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, Falciani ha affermato che Hsbc realizzava il suo vero guadagno grazie a una sessantina di clienti che «in cambio dei soldi che lasciavano in gestione, potevano ottenere tutto ciò che volevano».
I 500 MILIONI DI PAPANDREOU. E a partire da questi conti ci sarebbero state anche pressioni internazionali tra Paesi. Ad esempio, tra questi clienti spuntano Emilio Botìn - proprietario della banca Santander fino alla sua morte - e George Papandreou, ex premier greco, che avrebbe avuto a Ginevra un conto da 500 milioni intestato alla madre.
Da qui sarebbero partite delle pressioni sulla negoziazione del debito greco, visto che Nicolas Sarkozy nel 2011 aveva in mano questa lista, e poteva giocare su questa posizione di Papandreou per imporre l'austerità.
«Non è finita qui. Abbiamo le prove di nuovi scandali. Altre banche saranno coinvolte», ha aggiunto Falciani in
un'intervista al Sole 24 Ore promettendo nuove rivelazioni: «Abbiamo dato vita a una piattaforma internazionale per aiutare i lanciatori d'allerta, e siamo in contatto con persone che hanno fornito le prove di altri scandali che diventeranno di dominio pubblico e che riguarderanno anche la sfera bancaria».
«IN ITALIA IMPOSSIBILE CONTROLLARE L'EVASIONE». Commentando la pubblicazione dei nomi della sua lista, Falciani ha detto che il suo «obiettivo non è mai stato quello di far conoscere i nomi ma di far capire che esiste un sistema industriale che all'interno delle grandi banche private opera per aggirare le regole. È un sistema che conosce molto bene le leggi e che proprio per questo riesce a evitarle. E lo fa a tutti i livelli. In Italia», ha aggiunto, «le regole sono talmente complesse che rendono impossibile il contrasto all'evasione fiscale. I magistrati non hanno occhi per piangere e sono costretti ad archiviare le inchieste. Condoni e prescrizione sono state le due pietre tombali».

Correlati

Potresti esserti perso