CRIMINALITÀ 12 Febbraio Feb 2015 1830 12 febbraio 2015

Droga e armi al mercato online del deep web

Pistole. Stupefacenti. E documenti falsi. Nell'internet sommerso c'è uno store illegale aperto a tutti. Basta pagare coi bitcoin. Foto.

  • ...

Droghe, documenti, armi, munizioni e persino un particolare tirapugni capace di rilasciare una scarica elettrica da 950 mila volt.
I criminali di tutto il mondo trovano nuovi mezzi per approvvigionarsi di ciò che serve: il classico contrabbando sembra si stia trasferendo su internet, ma non quello che tutti usiamo tutti i giorni.
È il deep web, quello che sfugge ai normali motori di ricerca, il posto ideale per trovare tutto ciò che è illegale, dalle pistole alla pornografia infantile (guarda le foto).
MERCATO DEL DEEP WEB. Basta sapere dove cercare. La migliore 'piazza' virtuale, secondo quanto ha raccontato il britannico Daily Mail, è il negozio online 'Terra di Mezzo' (Middle earth marketplace), un mercato nero che prende il suo nome dall’ambientazione dei libri del Signore degli anelli. Anche i nickname dei venditori e degli amministratori si ispirano a Tolkien: si chiamano Gandalf, Bilbo e Laketown. Gli sfondi del sito sono immagini del film.
L'uso dei richiami al Signore degli anelli si è, infatti, rivelata una mossa di marketing vincente, permettendo al portale di surclassare i rivali.
SI PAGA IN BITCOIN. La 'Terra di Mezzo' è apparsa sul deep web dopo che il primo store, Silk Road, che si era valso l’appellativo di Ebay delle droghe, è stato chiuso dopo un’operazione del Fbi portata a segno nel 2013 e il cui creatore Ross Ulbricht è stato condannato per sette reati tra droghe e cospirazione: l’accusa ha sottolineato come sia stato coinvolto in più di 1 milione di vendite di stupefacenti guadagnando qualcosa come 18 milioni di dollari in bitcoin. Già, perché da queste parti si paga con la moneta virtuale, la valuta perfetta per chi non vuole lasciare tracce del proprio passaggio e della propria identità.
Ma se i soldi sono digitali, il resto è reale: chi è capace di muoversi nel deep web può comprare droghe illegali di ogni tipo, oltre a svariate armi. E la consegna è garantita in tutto il mondo.
ARMI A BASSO COSTO. Per esempio, l'oggetto descritto come «pistola storditrice nocca fulminante», che è in grado di mettere ko una persona con una scossa di 950 mila volt costa 0.222 bitcoin, appena 43 euro. Una potente pistola Glock, del tipo in dotazione a molte forze di polizia in giro per il mondo, è venduta per poco più di 9 bitcoin, circa 1.750 euro. Se fosse troppo cara, c’è una più abbordabile Keltec 9 millimetri a 7,27 bitcoin, poco più di 1.400 euro. Il venditore assicura che è affidabile, aggiungendo che è stata testata per assicurarsi che spari alla perfezione.

Al mercato della droga: dalla cocaina alla cannabis e all'ecstasy

In vendita un chilo di cocaina sul sito Middle Earth Marketplace.

Per chi, invece, fosse in cerca di droga ci sono centinaia di offerte.
Un chilo di cocaina è in vendita a 154,2 bitcoin, l’equivalente di quasi 30 mila euro. Un singolo grammo invece è pubblicizzato a 0,36 bitcoin, circa 72 euro. Dieci grammi di cannabis del tipo 'Amnesia Haze' si trovano a 0,5839 bitcoin, 115 euro, e cinque pastiglie di ecstasy 'Orange Turtle', provenienti dall’Olanda, costano 0,0898 bitcoin, nemmeno 18 euro.
DOCUMENTI E PASSAPORTI. Chi è in cerca di documenti falsi non rimarrà deluso. Un passaporto statunitense è offerto al prezzo di 4,49 bitcoin, circa 886 euro, una patente di guida europea può essere comprata con la stessa cifra, ma già 'prestampata'.
Se ci si accontenta di una del Regno Unito in bianco, da stamparsi da soli a casa, costa 0,063 bitcoin, circa 12 euro.
Praticamente nella 'Terra di Mezzo' si può acquistare qualsiasi cosa sia illegale. False carte di identità e false American Express. Ma anche libri e letteratura su attività illegali di ogni tipo.
NIENTE PEDOPORNOGRAFIA. La maggior parte delle transazioni, comunque, riguarda l’acquisto di droga: cannabis, cocaina, ecstasy, eroina, Lsd e qualsiasi altra sostanza stupefacente, in quantità che vanno da pochi grammi per uso personale a quantitativi in grado di soddisfare una piazza di spaccio.
In un’intervista anonima a un sito di notizie del deep web, uno degli amministratori della 'Terra di Mezzo' ha detto che molti dei commercianti che prima facevano affari su Silk Road ora si sono spostati nel loro mercato. Quello che non ha detto è che nel market di ispirazione tolkeniana, a differenza di quello che accadeva su Silk Road, non si possono comprare i servizi di un killer o pornografia infantile. Tutto il resto c’è. Basta avere con sé i bitcoin.
CONTROLLI TARDIVI. Le forze di polizia internazionali sono nettamente in ritardo nell’adottare strategie di contrasto ai crimini del web sommerso, e solo negli ultimi tempi stanno mettendo su unità specializzate per affrontare il problema.
Nel Regno Unito, il primo ministro David Cameron ha annunciato a dicembre 2014 di aver affidato a una squadra il compito di individuare i pedofili che condividono immagini di minori attraverso il deep web, e negli Stati Uniti sono al lavoro per creare uno speciale motore di ricerca che possa muoversi nell'internet nascosto e stanare i siti illegali e i loro utenti.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso