Isis 150119081358
VIOLENZE 12 Febbraio Feb 2015 2100 12 febbraio 2015

Isis, media: sgozzati 21 cristiani copti

Secondo fonti egiziane le vittime sarebbero state rapite a Capodanno in Libia. Il Cairo non conferma.

  • ...

Due miliziani dell'Isis.

Nuovo orrore per mano dell'Isis: 21 cristiani copti rapiti a Capodanno in Libia sarebbero stati sgozzati.
Ad affermarlo alcuni media egiziani citando messaggi Twitter riconducibili allo Stato islamico.
Il Cairo non ha confermato: «Stiamo verificando».
FOTO RILANCIATE SUL WEB. La rivista Isis, Dabiq, ha pubblicato la foto di cinque ostaggi in ginocchio su una spiaggia e i boia con i coltelli sfoderati alle loro spalle.
Diversi account Twitter ricollegabili all'organizzazione del cosiddetto Daesh (l'acronimo arabo dell'Isis) hanno rilanciato le foto pubblicate da Dabiq.
Gli account, aggiunge il quotidiano al Shourouk, hanno sostenuto che queste persone «sono i figli di 21 famigliedel governatorato di Minya, che erano stati rapiti nella città libica di Sirte».
I tweet «hanno aggiunto una frase»: «Per vendetta delle caste donne in Egitto, lo Stato islamico compie l'esecuzione dei prigionieri copti della provincia di Tripoli».
Dabiq ha pubblicato le foto dei 21 accompagnati dai loro presunti boia a corredo di un articolo intitolato «Vendetta per i musulmani perseguitati dai crociati copti d'Egitto», che contiene pesanti minacce alla comunità cristiana egiziana.
SEQUESTRO RIVENDICATO IL 12 GENNAIO. Il sequestro peraltro era stato rivendicato su internet già il 12 gennaio: resta quindi la speranza che si tratti di una forzatura, fatta su Twitter, di quelle immagini.
Il governo egiziano da settimane ha istituito un'unità di crisi per seguire la vicenda.
«Si stanno stabilendo contatti intensi con le parti libiche per chiarire la situazione e informarsi della veridicità delle informazioni circolate», ha riferito un comunicato della presidenza.
Nel caos seguito alla caduta del regime di Muammar Gheddafi il Paese è conteso da due governi con rispettive forze armate e sono attive diverse milizie: in questo quadro lo Stato islamico ha potuto creare un califfato nella città di Derna e, più o meno direttamente, agire anche a Tripoli e Bengasi.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso