Confindustria 140725132831
DECISIONE 13 Febbraio Feb 2015 1900 13 febbraio 2015

Mafia, Montante si autosospende da Agenzia per i beni confiscati

Le dimissioni del presidente di Confindustria Sicilia arrivano dopo le indagini della procura di Caltanissetta.

  • ...

Sede di Confindustria.

Antonello Montante, presidente di Confindustria Sicilia, ha deciso di autosospendersi dal consiglio direttivo dell'Agenzia nazionale per i beni confiscati.
L'uomo sarebbe indagato per mafia dalla Procura di Caltanissetta.
L'annuncio è arrivato per «il profondo rispetto verso tutte le istituzioni, a partire da magistratura e forze dell'ordine, che oggi, alla luce delle notizie che ho appreso dalla stampa, seppure sconsigliato da tanti».
«VOLEVO DARE IL MIO CONTRIBUTO DA IMPRENDITORE». «Ancora prima di accettare l'incarico pensando di offrire il contributo della mia esperienza di imprenditore al fine di mettere a reddito i beni confiscati e farli diventare non più solo un costo per lo Stato ma una risorsa e una opportunità per comunità, cooperative, lavoratori e piccole imprese», ha spiegato Montante, «ho fatto tutti i possibili passaggi istituzionali, consapevole della delicatezza del ruolo e dei contraccolpi che la mia visione di mercato avrebbe certamente suscitato».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso