Berlusconi 141025175832
CALCIO 14 Febbraio Feb 2015 0806 14 febbraio 2015

Milan, dalla Thailandia offerta da un miliardo di euro

Firmato un preaccordo: acquisto del 30%, controllo completo in tre anni. Con Berlusconi presidente. Fininvest smentisce.

  • ...

Silvio Berlusconi a 16 anni con la maglia del Milan.

Silvio Berlusconi potrebbe non essere più l'unico proprietario del Milan.
Secondo il quotidiano la Repubblica, dalla Thailandia sarebbe infatti arrivata un'offerta impossibile da rifiutare: un miliardo di euro, più altri capitali per costruire il nuovo stadio, da parte di un gruppo «di primaria importanza», la cui identità è ancora coperta dal segreto.
PREACCORDO FIRMATO AD ARCORE. Il preaccordo sarebbe stato stipulato due settimane fa ad Arcore. L'ingresso dai thailandesi nella società rossonera dovrebbe essere morbido, a partire da un iniziale 30% delle quote azionarie per un valore di 300 milioni di euro, ai quali il resto si aggiungerebbe nei tre anni successivi per un totale di un miliardo di euro, cifra stimata nel corso delle trattative.
MILAN TROPPO COSTOSO PER FININVEST. La prossima settimana sarebbe in programma l'appuntamento decisivo. I thailandesi dovrebbero presentarsi in Italia, per discutere le modalità d'acquisto delle quote azionarie e soprattutto la loro entità. Berlusconi, del resto, sembra ormai convinto del fatto che Fininvest non possa più reggere le pesanti spese necessarie per competere con i principali club spagnoli, tedeschi e inglesi. I nuovi soci thailandesi, invece, avrebbero assicurato di essere in grado di cancellare i debiti con le banche (pari a 256 milioni di euro) e il deficit (circa 60 milioni), investendo il necessario per riportare la squadra al top in Europa.
BERLUSCONI RESTA PRESIDENTE. Sul piano simbolico, un altro aspetto che avrebbe convinto Berlusconi sarebbe il mantenimento del suo ruolo di presidente. E anche le competenze della figlia Barbara nel settore marketing verrebbero salvaguardate, in particolare il progetto per la realizzazione entro il 2019 di un nuovo stadio di proprietà nell'area del Portello. Un'idea che, secondo la Repubblica, non dispiace al Comune di Milano.
FININVEST: «SMENTIAMO CATEGORICAMENTE». Fininvest ha commentato così la notizia: «Premesso che da parte di vari soggetti è stato mostrato interesse per partnership con Fininvest relative al Milan, smentiamo categoricamente che esistano colloqui di qualche concretezza e tantomeno preaccordi scritti o incontri decisivi in agenda».

Correlati

Potresti esserti perso