Ospedale Garibaldi 150214132552
IL CASO 19 Febbraio Feb 2015 1735 19 febbraio 2015

Catania, dubbi sul decesso della piccola Nicole

Il perito: «Forse nata già morta». Giallo sul mancato ricovero al Policlinico del capoluogo etneo.

  • ...

L'esterno dell'ospedale Garibaldi di Nesima a Catania in un'immagine d'archivio.

Dopo le conversazioni choc al 118 nuovi interrogativi sono sorti sugli ultimi momenti di vita della piccola Nicole, morta in ambulanza dopo il parto a Catania.
In primo luogo perché la neonata non è stata portata al pronto soccorso del Policlinico di Catania?
DUBBI CHE SIA NATA MORTA. E a questo quesito si è andato sommato un terribile sospetto: che la neonata possa essere morta in clinica, nell'ora successiva al parto.
Il neonatologo Gugliemo Cataliotto ha affermato che «dall'ispezione macroscopica sul corpo della bimba sembrerebbe che i polmoni non abbiano mai respirato dopo il parto. Ma in realtà soltanto l'esame istologico al microscopio potrà dirci con certezza se Nicole è nata viva o morta, aspettiamo dunque i risultati».
CAOS PER POSTO LIBERO. Nuovi interrogativi sono emersi anche dalla situazione dei posti negli ospedali..
Si è venuto a scoprire che a Catania un posto libero c'era ma era stato prenotato per la nascita prevista di un neonato con gravi patologie che è stato poi ricoverato alle 2.05.
Ma i neonati ricoverati nei 114 posti di terapia intensiva di Catania erano tutti in condizioni tali da giustificarne la presenza?
Questo è uno dei dubbi più corposi avanzati dagli ispettori del ministero.
ULTIMA TELEFONATA RAGGELANTE. L'ultima telefonata, tra quelle emerse, esemplifica meglio i contorni di una situazione davvero sconfortante.
È delle ore 3.47, quando dall’ambulanza diretta a Ragusa, con la bambina appena deceduta, il pediatra Di Pasquale parla di nuovo con l'operatore del 118: «Se avessimo trovato un posto a Catania forse questo si sarebbe potuto evitare». L'«operatore 81» risponde così: «Dottore, potrebbe essere. Ma dov'è la nostra colpa? Mi faccia capire: se è morta, devo disdire il posto a Ragusa?».
FUNERALI A MASCALUCIA. E il 19 febbraio si sono tenuti i funerali della piccola a Mascalucia, in provincia di Catania.
Al termine della cerimonia Andrea Di Pietro è uscito dalla chiesa reggendo con le braccia la bara bianca della figlia, con accanto la moglie Tania abbracciata a lui.
Non appena la bara è uscita sul sagrato sono stati lasciati volare centinaia di palloncini rosa e bianchi, accompagnati dal suono delle campane. L'auto che avrebbe dovuto trasportare la piccola Nicole fino al cimitero del paese è stata lasciata andare e papà Andrea ha portato la bara della figlia a piedi fino al cimitero, distante poche centinaia di metri.

Correlati

Potresti esserti perso