Donne Siriane 140324125618
DRAMMA 20 Febbraio Feb 2015 1715 20 febbraio 2015

Siria, metà popolazione senza casa

Lo ha rivelato un rapporto delle Nazioni Unite. Distrutti siti archeologici sotto l'Isis.

  • ...

Una giovane donna siriana in un campo profughi.

Metà della popolazione siriana ha abbandonato le proprie case, assumendo così lo stato di rifugiati o sfollati: ad affermarlo è il rapporto della Commissione Internazionale di inchiesta dell'Onu sulla Siria, diffuso al Palazzo di Vetro.
TRAGEDIA IN LIBANO. In questo scenario drammatico, una tragedia si è consumata in un campo profughi in Libano: tre bambini, figli di una coppia di siriani rifugiati, sono morti nell'incendio della tenda in cui vivevano. Le fiamme sono state probabilmente provocate dal cattivo funzionamento di una stufa elettrica, usata per proteggersi dal freddo mentre una perturbazione ha portato freddo e neve sul Libano a partire dai 500 metri di altitudine. Sono oltre un milione i profughi siriani nel Paese dei Cedri, molti dei quali in tende o in alloggi di fortuna.
SITI ARCHEOLOGICI DISTRUTTI. Situazione tragica anche dal punto di vista culturale. L'archeologo Paolo Matthiae, parlando a Firenze, ha raccontato che «nelle aree controllate da Isis, Al Qaeda e al-Nusra, i siti archeologici sono saccheggiati e distrutti. Per esempio, Apamea, che è una delle grandi città dell'età imperiale romana, oggi è un colabrodo, con scavi clandestini selvaggi e sistematici. Dura Europos, che è un altro dei grandi tesori della Siria tardo-antica, è ugualmente oggetto di scavi clandestini sistematici gravissimi. Mari ha cominciato ad essere oggetto di gravissimi saccheggi».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso