Fermo Immagine Video 150228183055
CASO 1 Marzo Mar 2015 1232 01 marzo 2015

Yara, Bossetti alla moglie: «Non mi hai trovato un alibi»

Nuove rivelazioni dalle registrazioni dei colloqui in carcere con Marita Comi. 

  • ...

Un fermo immagine del video che mostra il furgone di Bossetti nei pressi della palestra.

Ha rimproverato la moglie per non avergli fornito un alibi, Massimo Bossetti, per quella sera del 26 novembre 2010 in cui Yara Gambirasio fu rapita e uccisa. È quanto emerge dalle registrazioni dei colloqui che Bossetti ha avuto con sua moglie Marita Comi nel carcere di Bergamo e pubblicate dal quotidiano La Repubblica.
«IL MARITO NON TROVA UN ALIBI CON LA MOGLIE...». «Sul giornale c'è su l'articolo», dice Bossetti, «che tu hai detto che non sapevi dove mi trovavo quel giorno lì a lavorare...». «Allora, io non ho fatto nessuna dichiarazione sui giornali, assolutamente», risponde la moglie, «io gli ho detto... perché mi hanno chiesto, a che ora sei arrivato... Gli ho detto 'non mi ricordo', Massi». «Il marito non trova un alibi con la moglie...», risponde Bossetti.
IL SEQUESTRO DI COLTELLI. Nelle registrazioni di un altro colloquio c'è un altro passaggio che gli investigatori definiscono 'interessante', ed è quello in cui Comi parla al marito del sequestro in casa di un coltello e di alcuni taglierini.
Comi: «Hanno tirato fuori tutto Massi!... ».
Bossetti: «Han trovato quel coltello là? Ti ricordi?»
C: «Sì».
B: «Quello lo tenevo se entrava qualcuno a casa».
C: «Non l'hai mai usato? Sei sicuro?».
B: «Mai, mai».
C: «Non troveranno niente Massi?».
B: «Non troveranno niente perché non ho fatto niente».
È evidente, annotano poi gli inquirenti, che «entrambi i coniugi, sospettando che i loro dialoghi possano essere registrati, non proseguono nel discorso».
I CONTATTI TELEFONICI CON YARA. In un altro colloquio, forse il più significativo di tutti, Comi comunica a Bossetti che, secondo indiscrezioni giornalistiche, sono emersi altri 'profili telefonici' all'interno dei quali sarebbero stati trovati contatti con Yara.
«C'È QUALCUNO CHE MI HA VISTO?». «Non potevo avere io contatti con lei... non c'ho il suo numero di telefono», dice il muratore di Brembate di sopra. E alla moglie che replica «Prima dicevano che la conoscevi così, poi che ti è venuto un raptus, che l'hai presa così, e l'hai portata via (...) lei non ci stava ed è degenerato nel... », Bossetti risponde: «C'è qualcuno che mi ha visto?».

Correlati

Potresti esserti perso