Ferguson Brown 141125000803
RAPPORTO 3 Marzo Mar 2015 2126 03 marzo 2015

Dipartimento Usa: «La polizia di Ferguson ha violato i diritti dei neri»

Indagine successiva all'uccisione di Michael Brown. Uso eccessivo della forza e numero ingiustificato di fermi su base razziale.

  • ...

Cittadini americani in manifestazione a St.Louis in Missouri in attesa del verdetto del Grand Jury di Ferguson sul caso Brown.

La polizia di Ferguson ha violato ripetutamente i diritti costituzionali degli afroamericani della città: è la conclusione del Dipartimento di Giustizia americano, a cui si è arrivati dopo un'indagine aperta all'indomani dell'uccisione di Michael Brown da parte di un agente di polizia. In particolare, le forze di polizia vengono accusate di uso eccessivo della forza e di di un numero ingiustificato di fermi su base razziale.
PROPENSIONE AL RAZZISMO. Il rapporto del Dipartimento sarà diffuso integralmente nelle prossime ore, ma - secondo indiscrezioni riportate dalla stampa americana - mette in evidenza una propensione al razzismo da parte della polizia di Ferguson, con scherzi e barzellette sugli afroamericani rinvenuti nelle email di alcuni funzionari.
ANALISI SU TUTTI I FERMI DEGLI AGENTI. Gli investigatori federali, durante le indagini, hanno esaminato 35 mila pagine di dati della polizia e analizzato quelli compitali a ogni fermo effettuato. La conclusione è che negli ultimi due anni gli afroamericani, che rappresentano i due terzi della popolazione della città, hanno rappresentato l'85% dei fermi per traffico, il 90% delle citazioni in giudizio, il 93% degli arresti e l'88% dei casi in cui la polizia ha usato la forza.

Correlati

Potresti esserti perso