CRONACA 3 Marzo Mar 2015 1030 03 marzo 2015

Incidente sulla A4: scontro tra camion e pullman di una scolaresca

Scontro in direzione Torino: 14 persone in ospedale. Nessuno in gravi condizioni. Foto.

  • ...

Un incidente si è verificato sull'A4, poco prima della barriera di Milano Est, ad Agrate (Milano) tra un camion e un pullman che trasportava una scolaresca proveniente da Verona. Cinquanta le persone coinvolte. Il 118 ha attivato una procedura di maxiemergenza (guarda le foto).
Il bilancio non è stato per fortuna di estrema gravità. Il rapporto finale fornito dal pronto soccorso parla di 14 persone inviate in ospedale (a Milano, Monza, Cinisello e Vimercate) per controlli. Nessuno è in gravi condizioni.
L'unico ferito, non in gravi condizioni, è l'autista di un mezzo pesante che è stato disincastrato dai Vigili del fuoco ed è stato trasportato cosciente all'ospedale San Raffaele di Milano.
PULLMAN TAMPONATO DA UN TIR. Secondo la prima ricostruzione della dinamica dell'incidente da parte della Polizia stradale, il veicolo che trasportava gli studenti si è trovato in mezzo tra due tir mentre si dirigeva nel capoluogo lombardo. Quello che lo seguiva l'ha tamponato poco prima che arrivasse al casello, e il pullman è quindi andato a urtare contro l'altro che lo precedeva. Al momento non è stato ancora stabilito se l'impatto sia avvenuto per imprudenza o per un colpo di sonno.
STUDENTI DELLA SCUOLA MICHELE SANMICHELI. I quaranta studenti che si trovavano sul mezzo noleggiato per la gita provenivano tutti da un'unica scuola, l'Istituto superiore statale Michele Sanmicheli di Verona. Si tratta di giovani che frequentano una terza e una quinta classe e che avevano in programma di visitare alcuni musei milanesi. La dirigente scolastica ha sottolineato «lo spirito molto collaborativo dei genitori, tenuto conto delle ore di grande apprensione che stanno vivendo».
CODACONS: «SERVONO PIÙ CONTROLLI». Il Codacons ha commentato così: «Servono più controlli sui mezzi pesanti, ma anche sui conducenti», ha commentato il Codacons.
Per questo ha proposto «verifiche periodiche e accertamenti costanti tesi a verificare l'idoneità dei veicoli e degli autisti».

Correlati

Potresti esserti perso