Lacey Spears Madre 150303172051
FOLLIA 3 Marzo Mar 2015 1721 03 marzo 2015

Usa, madre avvelenava il figlio per raccontarne la malattia

La donna  ha somministrato sale al piccolo fino a portarlo alla morte. Pubblicando tutto sui social.

  • ...

Lacey Spears, la madre accusata di aver avvelenato il proprio figlio.

Lacey Spears, una mamma di 27 anni del Kentucky, è stata giudicata colpevole di aver avvelenato lentamente e sistematicamente con il sale suo figlio Garnett, fino a farlo morire all'età di cinque anni. E il movente è stato il desiderio di raccontare «la malattia» del piccolo sui social network.
SODIO CON UNA SONDA. La donna, secondo quanto ha provato l'accusa nel corso del processo in un tribunale dello stato di New York, ha impartito massicce dosi di sodio al piccolo attraverso una sonda gastrica con cui lo alimentava. E poi documentava su Twitter e altri social media ogni volta che il piccolo veniva ricoverato in ospedale. Fino a quando è morto, il 23 gennaio 2014.
AL CENTRO DELLE ATTENZIONI. Al processo l'accusa ha affermato che il motivo che ha spinto la donna a uccidere il suo bambino «è bizzarro, è spaventoso, ma esiste», ovvero Spears «apparentemente si crogiolava per l'attenzione che aveva dalla sua famiglia, dai suoi amici, i suoi colleghi e, in particolare, dai medici». Alla pronuncia del verdetto di colpevolezza, Spears è rimasta pressoché impassibile.
RISCHIA L'ERGASTOLO. La condanna verrà annunciata l'8 aprile. La donna rischia da 25 anni di prigione all'ergastolo.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso