Guido Ghisolfi 150227190357
TRAGEDIA 4 Marzo Mar 2015 1002 04 marzo 2015

Guido Ghisolfi soffriva di forte depressione

L'industriale suicida ad Alessandria. Il ricordo della sua azienda.

  • ...

Guido Ghisolfi.

È stata la «forte depressione» a spingere l'industriale Guido Ghisolfi ad uccidersi sparandosi un colpo di fucile alla testa. Lo rivela l'azienda in una nota pubblicata sul sito del gruppo, firmata «con immenso ed incolmabile dolore» dalla famiglia e dalla direzione.
Guido Ghisolfi, vicepresidente e amministratore delegato del Gruppo Mossi&Ghisolfi, «ci ha lasciati. A seguito di forti crisi depressive di cui soffriva da tempo, ha deciso di compiere un estremo atto che ha posto fine alla sua vita».
CADAVERE TROVATO IN AUTO. Il 3 marzo il cadavere di Ghisolfi è stato trovato nella sua auto in una strada di campagna a Carbonara Scrivia, in provincia di Alessandria.
Fatale un colpo di fucile sparato a distanza ravvicinata, con un’arma regolarmente denunciata.
FINANZIATORE DI RENZI. Iscritto al Partito democratico e grande estimatore di Matteo Renzi, aveva contribuito a finanziarne la campagna alle primarie del 2013 ed era considerato alla stregua di un consigliere del premier in materia di impresa e occupazione.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso