VIOLENZA 4 Marzo Mar 2015 0800 04 marzo 2015

Isis, gay lanciato da un palazzo a Raqqa

Ennesima crudeltà dei miliziani dello Stato islamico nei confronti di un uomo accusato di essere omosessuale. La vittima è stata legata, bendata e gettata nel vuoto. Foto.

  • ...

Ennesima sommaria e atroce esecuzione pubblica di un omosessuale in Siria, nei territori controllati dallo Stato islamico.
La vittima, un giovane accusato di essere omosessuale, è stata prima legata e bendata e poi gettata nel vuoto dalla sommità di un edificio.
FOTO E VIDEO. Il supplizio, come raccontato il 4 marzo dal tabloid britannico Daily mail, si è consumato nella zona Ovest di Raqqa, capoluogo dell'omonima provincia nella Siria Nord orientale e capitale di fatto del califfato.
Un brutale gesto fotograto e filmato da decine di persone tenute lontane dall'edificio da barriere metalliche.

OMOSESSUALI NEL MIRINO. Nella stessa città, identica sorte era toccata il 3 febbraio a un altro gay: lanciato sempre da un palazzo, il ragazzo non era morto ed è stato quindi lapidato.
Ancora prima, in gennaio, due omosessuali erano stati fatti cadere da un edificio nella provincia settentrionale irachena di Niniveh, mentre uno era stato lapidato in quella siriana di Aleppo.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso