Impianto Libia 150219100245
GUERRA 5 Marzo Mar 2015 0815 05 marzo 2015

Libia, l'Isis si ritira da due campi petroliferi

Ripreso il controllo degli impianti di Bahi e Dahra. Compagnia nazionale in stato di «forza maggiore».

  • ...

Un impianto in Libia.

I jihadisti dell'Isis si sono ritirati da due dei tre campi petroliferi libici conquistati martedì 3 marzo - quello di Bahi e quello di Dahra - e ora le Guardie degli impianti (le 'Pfg') ne hanno di nuovo il controllo: lo ha sostenuto il portavoce della regione centrale delle Pfg, Ali Al-Hassi, citato dai media libici.
ATTACCO AL PETROLIO. Intanto, la compagnia petrolifera nazionale libica (Noc), in seguito agli attacchi degli jihadisti dell'Isis, ha dichiarato, secondo quanto spiegato dal sito della tivù Al Arabiya, lo stato di «forza maggiore» in 11 campi petroliferi del Paese.
DIFESA DALL'ISIS. La misura è una tutela legale per far fronte all'eventuale mancato rispetto di contratti in seguito alle azioni dei militanti dello Stato islamico. La National oil corporation inoltre ha minacciato di «chiudere tutti i campi e i porti» qualora la situazione della sicurezza non migliorasse.

Correlati

Potresti esserti perso