Roberta Ragusa 120327181013
CRONACA 6 Marzo Mar 2015 1617 06 marzo 2015

Roberta Ragusa, prosciolto il marito

Deciso il non luogo a procedere per Logli. La donna scomparve a gennaio 2012.

  • ...

Roberta Ragusa.

Il giudice dell'udienza preliminare Giuseppe Laghezza ha disposto il non luogo a procedere per Antonio Logli, il marito di Roberta Ragusa, la donna scomparsa tra il 13 e 14 gennaio 2012.
Dopo l'ipotesi di un allontanamento volontario, le indagini della procura di Pisa avevano portato all'accusa di omicidio volontario e di distruzione di cadavere nei confronti del marito. I pm avevano chiesto il rinvio a giudizio, ma il gup ha prosciolto Logli «perchè il fatto non sussiste».
IL MARITO NON PARLA. L'uomo ha abbandonato il tribunale di Pisa scortato dai suoi avvocati uscendo dall'ingresso principale e affrontando senza dire una parola decine di telecamere e giornalisti, poi a piedi ha raggiunto l'auto con la quale era arrivato e che era stata parcheggiata sul retro del palazzo di giustizia. Per tutta la passeggiata, durata alcuni minuti, il marito di Roberta Ragusa ha continuato a camminare a testa alta fissando le telecamere ma senza pronunciare alcuna parola anche se incalzato dai giornalisti. Solo il suo difensore, Roberto Cavani, si è limitato a dire: «No grazie, nessun commento».
LE INDAGINI VANNO AVANTI. Il procuratore facente funzioni di Pisa, Antonio Giaconi, ha fatto sapere di «aspettare le motivazioni della sentenza, attese tra 30 o 60 giorni, per valutare se appellarsi per Cassazione». Il magistrato ha però ribadito che «le indagini non si fermano e che fino a che non arriverà una sentenza definitiva Logli resta imputato e comunque continueremo a cercare il corpo di Roberta Ragusa ed elementi nuovi, anche di natura testimoniale».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso