Comunione Liberazione Alfano 150307160159
CHIESA 7 Marzo Mar 2015 1551 07 marzo 2015

Il papa e l'udienza a Cl: decine di migliaia a San Pietro

Francesco ai seguaci di Giussani: «Attenti all'autoreferenzialità». E spuntano Alfano, Lupi e Formigoni.

  • ...

I ministri Angelino Alfano, Maurizio Lupi e il presidente della commissione Agricoltura Roberto Formigoni all'udienza a Cl a piazza San Pietro.

Decine di migliaia di militanti di Comunione e liberazione hanno invaso il 7 marzo piazza San Pietro per l'udienza di papa Francesco a loro dedicata: 80mila secondo la sala stampa Vaticana. Per poter salutare la grande folla riunitasi per l'udienza a Cl, il pontefice a bordo della 'papamobile' scoperta, ha varcato anche il confine vaticano, uscendo da Piazza San Pietro e percorrendo un tratto di Via della Conciliazione, acclamato festosamente dalla decine di migliaia di fedeli. Il papa ha ricordato il messaggio di libertà di Don Giussani. E don Julian Carron, il presidente della fraternità di Cl ha ringraziato Bergoglio: «Siamo felicissimi di poterla incontrare in un anno così significativo della nostra storia». L'udienza, infatti, è stata fissata a dieci anni dalla morte di Luigi Giussani e a 650 dalla nascita del movimento.
«Voi potete essere braccia, mani, piedi, mente e cuore di una Chiesa 'in uscita'», ha raccomandato papa Francesco agli aderenti a Comunione e Liberazione, «La strada della Chiesa è uscire per andare a cercare i lontani nelle periferie, a servire Gesù in ogni persona emarginata, abbandonata, senza fede, delusa dalla Chiesa, prigioniera del proprio egoismo».
NO ALL'AUTOREFERENZIALITÀ. «Uscire», ha detto durante l'udienza in Piazza San Pietro, «significa anche respingere l'autoreferenzialità, in tutte le sue forme, significa saper ascoltare chi non è come noi, imparando da tutti, con umiltà sincera». «Quando siamo schiavi dell'autoreferenzialità» ha aggiunto il Pontefice - finiamo per coltivare una 'spiritualità di etichetta': 'Io sono CL'; e cadiamo nelle mille trappole che ci offre il compiacimento autoreferenziale, quel guardarci allo specchio che ci porta a disorientarci e a trasformarci in meri impresari di una Ong».

Correlati

Potresti esserti perso