Isis Hatra 150307124352
TERRORE 7 Marzo Mar 2015 0800 07 marzo 2015

Iraq, l'Isis distrugge il sito archeologico di Hatra

Patrimonio dell'Unesco, è stato raso al suolo dai bulldozer del Califfato. Boko Haram annuncia un'alleanza.

  • ...

Dopo il museo archeologico di Mosul e la città assira di Nimrud, la furia dei jihadisti dello Stato islamico si è abbattuta sul sito archeologico di Hatra, dichiarato patrimonio dell'Unesco, raso al suolo dai bulldozer dell'autoproclamato califfato.
Seguendo l'interpretazione estremista del Corano, i terroristi dell'Isis considerano inammissibili gli edifici risalenti all'epoca pre-islamica e quelli riconducibili ad altre fedi o ad altre sette dell'Islam o quelli in cui si onorano leader religiosi defunti.
CITTÀ FONDATA NEL II-III SECOLO. Hatra, città a Sud di Mosul, fu fondata dalla dinastia seleucide che fiorì nel II-III secolo a.C. come centro culturale ed economico dell'impero partico.
Successivamente, grazie alle alte mura rinforzate da torri, resistette a numerose invasioni tra le quali quella romana guidata da Traiano.
TEMPLI CON TECNICA ROMANA. Tra i resti di Hatra che sono sopravvissuti fino all'avvento del califfato c'erano templi costruiti con tecnica romana che attestavano la grandezza della civiltà.
Molti altri avevano uno schema architettonico di tradizione mesopotamica, babilonese e assira.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso