Bandiera Dell Isis 140925201435
TERRORISMO 8 Marzo Mar 2015 1249 08 marzo 2015

Regno Unito, rientrati 320 miliziani dell'Isis

Allarme Oltremanica. Pronte nuove misure del governo contro gli estremisti.

  • ...

Una bandiera nera dell'Isis.

Il divieto per gli estremisti islamici di lavorare a stretto contatto con i bambini, in particolar modo nelle scuole ma non solo, senza la 'supervisione' di soggetti abilitati dallo Stato a controllarne l'operato, è una delle misure di una strategia che il governo britannico è pronto a varare per il contrasto all'estremismo religioso.
Il Sunday Telegraph ha pubblicato la bozza di un provvedimento con cui, si legge nella relazione introduttiva, il governo intende assumere un atteggiamento 'più deciso' nei confronti di chi, a causa della sua religione, si oppone ai valori democratici.
Ciò a fronte di un «messaggio ambivalente e pericoloso che è stato erroneamente inviato nel passato. Oggi dobbiamo essere più convinti nella promozione dei nostri allori e nella sfida agli estremisti che a tali valori si oppongono».
PRONTE MISURE RESTRITTIVE. Il testo anticipato, non ancora firmato dalla coalizione di governo e su cui il ministero dell'Interno ha opposto un fermo 'no comment', prevede una serie di misure tra cui una stretta sulla procedura ber il rilascio della cittadinanza, che dovrebbe essere subordinata alla piena condivisione dei valori britannici da parte del candidato. Misure che arrivano dopo l'identificazione di 'Jihadi John', il boia dell'Isis con passaporto britannico e la scoperta che tre ragazze, anch'esse formalmente suddite di Sua Maestà britannica, che stavano per recarsi in Siria per unirsi all'Isis.
TORNANO 320 FOREIGN FIGHTERS. Ma il traffico va anche in senso inverso, perché 320 dei circa settecento combattenti dell'Isis provenienti dalla Gran Bretagna sarebbero rientrati nel Regno Unito.
Il governo di Londra riteneva che i combattenti dell'Isis di origine britannica fossero 500, di cui la metà sarebbe rientrata. Il dato viene guardato con particolare preoccupazione, anche in considerazione dell'annunciato taglio di un miliardo di sterline ai fondi per le forze di polizia. Ma a preoccupare è soprattutto il fatto che così tanti giovani cresciuti nel Regno Uniti abbiano deciso di andare a combattere con l'Isis.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso