Fecondazione Eterologa Assistita 140721153452
EVENTO 9 Marzo Mar 2015 2205 09 marzo 2015

Eterologa, nati i primi due bambini in Italia

Un maschio e una femmina sono venuti alla luce in una clinica romana: stanno entrambi bene.

  • ...

Un ricercatore applica la tecnica della fecondazione assistita.

Sono nati in Italia i primi due bambini con la fecondazione assistita eterologa. Una donna di 47 anni, che da 15 tentava di avere un figlio, è diventata madre grazie alla donazione di ovociti a fresco da parte di una donatrice italiana. L'annuncio è stato fatto dal ginecologo Pasquale Bilotta, che dirige la clinica Alma Res Fertility, dove sono nati i bambini. La notizia della nascita è arrivata proprio in coincidenza con il compimento degli 11 anni della legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita, entrata in vigore il 10 marzo del 2004.
PARTO PREMATURO. È stato utilizzato il trasferimento in utero di due embrioni allo stadio di blastocisti, cioè mantenuti in incubatore fino al quinto giorno di sviluppo. Il parto è avvenuto prematuramente con quattro settimane di anticipo e con taglio cesareo, ma i piccoli e la mamma, ha spiegato il ginecologo, stanno bene. È stato utilizzato il seme del marito e per scegliere la donatrice è stata verificata la compatibilità del gruppo sanguigno e le caratteristiche fenotipiche (il colore degli occhi, dei capelli, eccetera) della donna che ha ricevuto la donazione.
RIMBORSO PER LE DONATRICI. Le donatrici hanno ricevuto un rimborso spese, come indicato dalla attuale normativa. Ma per la legge 40 sono in arrivo altre novità: è prevista infatti ad aprile, a poche settimane da questo suo 'compleanno' l'udienza della Corte costituzionale che dovrà pronunciarsi sul divieto di diagnosi preimpianto per le coppie fertili con patologie genetiche trasmissibili ai figli. Sottoposta a referendum, la legge 40 è stata uno dei provvedimenti più contestati della storia repubblicana, tanto da essere stata 'smontata' pezzo pezzo nelle aule di tribunale per ben 33 volte. Da quelli di primo grado fino alla Corte costituzionale e la Corte europea dei diritti di Strasburgo, i giudici hanno eliminato quattro divieti, tra cui l'ultimo è stato quello di fecondazione eterologa.
BATTAGLIE GIUDIZIARIE INFINITE. Ma le battaglie giudiziarie non sono ancora terminate. Come ha spiegato una scheda dell'associazione Luca Coscioni, che ha seguito legalmente diverse coppie in questi anni, è prevista per il 14 aprile infatti l'udienza davanti alla Consulta in cui verrà discussa la legittimità costituzionale del divieto diagnosi preimpianto per le coppie fertili con patologie genetiche trasmissibili ai figli e si è in attesa di udienza sia presso la Consulta che la Grand chambre della Corte europea per il divieto di utilizzo degli embrioni per la ricerca scientifica e la revoca del consenso.

Correlati

Potresti esserti perso