Tsipras 150212200312
SCONTRO 11 Marzo Mar 2015 1658 11 marzo 2015

Danni di guerra, la Grecia minaccia la Germania

Atene pronta a confiscare i beni tedeschi dopo il rifiuto opposto da Berlino.

  • ...

Alexis Tsipras.

La Grecia fa la voce grossa con la Germania e minaccia il sequestro del Goethe institut di Atene per rivalersi dei danni di guerra dell'era nazista.
Il governo ha, infatti, varato la creazione di un comitato per chiedere a Berlino il risarcimento per l'invasione tedesca durante la seconda guerra mondiale. E il ministro alla Giustizia Nikos Paraskevopoulos ha confermato di essere pronto in qualsiasi momento a firmare un decreto per sbloccare una decisione dell'Alta corte ellenica del 2000, che dava il via libera alla confisca di proprietà della Germania sul suolo ellenico. Nel mirino, secondo fonti vicine al dicastero, ci sarebbero appunto la sede del Goethe institut ad Atene e Salonicco e la scuola tedesca della capitale.
«LA GERMANIA USA TRUCCHI». «La Germania usa tutti i trucchi legali possibili per non onorare i suoi debiti legati al secondo conflitto mondiale» - ha detto in parlamento Tsipras - «è una questione delicata, lo sappiamo, ma è nostro dovere affrontarla per il rispetto di tutti i greci e di tutti gli europei che hanno dato la vita per combattere il nazismo».
BERLINO RIFIUTA DI PAGARE. Berlino sostiene da anni di aver saldato tutti i conti «economici» contratti con le invasioni del Terzo reich, attraverso i risarcimenti garantiti nel 1960. Trasformati in saldi «tombali» grazie a un accordo del 1990. «Per noi la questione è politicamente e giuridicamente chiusa», ha ribadito il portavoce del governo tedesco Steffen Seibert, rispondendo alle domande sulle rivendicazioni di Tsipras.
SALDO DA 162 MILIARDI. Atene sostiene il contrario, ribattendo che non si tratta di intese definitive. Una Commissione ha fissato nel 2013 in 162 miliardi il saldo che i tedeschi dovrebbero versare alla Grecia. Quanto basterebbe per cancellare metà del debito.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso