Resti Cervantes 150311173551
SCOPERTA 11 Marzo Mar 2015 1736 11 marzo 2015

Madrid, gli studiosi: «Ritrovati i resti di Miguel de Cervantes»

I frammenti, nella cripta di una chiesa, sarebbero dell'autore del don Chisciotte. Il Comune: «Nessuna garanzia».

  • ...

Un team di antropologi e archeologi analizza i resti.

Gli studiosi che da mesi conducono le ricerche dei resti del padre di don Chisciotte, Miguel de Cervantes, nella chiesa delle Trinitarie scalze di Madrid, sono convinti di aver ritrovato le ossa dello scrittore e di sua moglie, Catalina de Salazar.
Sono invece caute le fonti del Comune madrileno, secondo cui al momento «non si può garantire si tratti dei resti di Cervantes e della moglie».
RESTI IN UNA CRIPTA. I residui di ossa, secondo le fonti, sono stati ritrovati assieme a materiale osseo di vari adulti e bambini in una delle cripte, che non è nel punto in cui l'autore del Don Chisciotte fu sepolto nel 1616, ma dove la salma fu successivamente trasferita nel 1673, quando cominciarono i lavori di riforma della chiesa, ubicata nel quartiere de las Letras di Madrid. «Non troveremo Cervantes con il suo nome iscritto sul feretro», ha ironizzato il medico forense, Francisco Etxebarria, che guida la squadra di ricercatori, in dichiarazioni ai media.
NEL 2016 SARANNO 400 ANNI DALLA MORTE. I particolari del ritrovamento saranno resi noti in una conferenza stampa al Comune di Madrid, ancora senza data. L'istituzione ha promosso e finanziato le ricerche dei resti di Cervantes, del quale si celebreranno i 400 anni dalla morte nell'aprile 2016, devoto dell'ordine delle Trinitarie scalze, che lo salvarono da cinque anni di prigionia ad Algeri.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso