Polizia 141103123016
GIUSTIZIA 11 Marzo Mar 2015 0913 11 marzo 2015

Torino, mazzette per posti di lavoro in Regione: un arresto

In manette un 50enne. Prometteva assunzioni inesistenti facendosi pagare da disoccupati.

  • ...

Un'auto della polizia.

Prometteva un 'sicuro' posto di lavoro in Regione Piemonte, chiedendo in cambio somme di denaro per 'oliare gli ingranaggi'.
L'uomo, che si spacciava per amico di un funzionario regionale, è stato arrestato dai carabinieri di Torino. Si era appena fatto consegnare da due disoccupati 530 euro in cambio della raccomandazione. Gli investigatori dell'Arma, coordinati dal pm Paolo Scafidi, sospettano siano decine le persone raggirate.
ADESCAVA LE VITTIME AL BAR. Il truffatore arrestato, 50 anni, era solito adescare le sue vittime al bar. I due disoccupati torinesi che hanno sporto denuncia, di 27 e 37 anni, hanno capito di essere stati raggirati e hanno organizzato un nuovo incontro con lui per consegnargli il denaro. Subito dopo è scattato l'intervento dei carabinieri.
Nell'ottobre 2012, lo stesso truffatore si era spacciato per ispettore in grado di garantire un posto in polizia a un disoccupato ed era stato arrestato con le accuse di truffa, millantato credito, sostituzione di persona e usurpazione di titolo.

Correlati

Potresti esserti perso