Isis 150306174918
ACCUSA 12 Marzo Mar 2015 1518 12 marzo 2015

Isis, Turchia: «Ragazze inglesi aiutate da un agente della coalizione»

Il ministro degli Esteri di Ankara non ha rivelato la sua identità, né la sua nazionalità. L'uomo è stato arrestato.

  • ...

Miliziani dell'Isis.

Il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, ha affermato che un agente dei servizi segreti di uno dei Paesi della coalizione anti-Isis ha aiutato le tre adolescenti inglesi fuggite a febbraio in Siria per raggiungere i jihadisti dello Stato islamico. L'uomo, secondo la stampa turca, è stato arrestato.
Cavusoglu non ha precisato l'identità, né il nome del Paese per il quale lavorerebbe l'uomo arrestato dalla polizia turca. Ha solo aggiunto che non si tratta né degli Stati Uniti, né di un Paese dell'Unione europea. Le tre adolescenti, di 15 e 16 anni, hanno lasciato il Regno Unito e hanno raggiunto i miliziani dell'Isis via Istanbul, attraversando il confine fra Turchia e Siria. La vicenda ha suscitato grande emozione in Gran Bretagna e forti tensioni fra Londra e Ankara.
HAMMOND: «COME AL SOLITO». La Turchia ha accusato il Regno Unito, che ha smentito, di averla informata con tre giorni di ritardo della partenza delle ragazze dall'aeroporto di Gatwick. Cavusoglu ha annunciato in televisione che l'arrestato «lavora per l'intelligence di un Paese della coalizione», cui aderiscono alcuni paesi arabi, come Arabia Saudita, Qatar, Giordania, Emirati Arabi Uniti, ma anche Canada e Australia. Il ministro turco ha detto di aver informato della vicenda l'omologo britannico Philip Hammond, che avrebbe commentato così: «Come al solito».

Correlati

Potresti esserti perso