Procreazione 111115143543
SENTENZA 13 Marzo Mar 2015 1525 13 marzo 2015

Procreazione assistita, la legge 40 rinviata alla Consulta

Il tribunale di Milano ha accolto il ricorso di una coppia fertile, ma portatrice di una grave malattia genetica.

  • ...

Ricerca sulla procreazione assistita.

La Corte costituzionale è nuovamente chiamata a pronunciarsi sulla legittimità della legge 40, quella che regola in Italia la procreazione assistita. Il tribunale di Milano ha infatti accolto il ricorso presentato da una coppia fertile, ma portatrice di una grave malattia genetica trasmissibile, che secondo la norma non può ricorrere né alla procreazione assistita, né alla diagnosi genetica preimpianto.
RINVIO ANCHE DAL TRIBUNALE DI ROMA. Secondo i legali della coppia, quella del tribunale di Milano è una sentenza «particolarmente significativa». La legge era già stata rinviata alla Consulta dal tribunale di Roma, mentre la Corte Europea dei diritti dell'Uomo nel 2012 ha condannato l'Italia perché la sua normativa non consente la diagnosi genetica preimpianto sull'embrione, ed esclude dal ricorso alla procreazione assistita chi presenta un grave rischio di trasmettere patologie genetiche gravi alla prole.

Correlati

Potresti esserti perso