Vanuatu 150314164139
CATASTROFE 14 Marzo Mar 2015 1651 14 marzo 2015

Vanuatu, il ciclone Pam devasta l'arcipelago

Villaggi rasi al suolo. Onu: uno dei disastri peggiori nella storia del Pacifico. 

  • ...

La devastazione causata dal ciclone Pam a Vanuatu.

L'arcipelago di Vanuatu, nel Pacifico, è stato devastato dal ciclone Pam. Le agenzie dell'Onu stimano si tratti di uno dei disastri peggiori nella storia del Pacifico. Interi villaggi sono stati distrutti e la popolazione è rimasta chiusa nei rifugi per sfuggire alla furia del ciclone, che ha spazzato via una grande quantità di abitazioni e ucciso un numero imprecisato di persone.
RICHIESTA DI AIUTI. Il presidente di Vanuatu, Baldwin Lonsdale, si è già rivolto alla comunità internazionale per «chiedere aiuto e sostegno contro questo disastro». La Commissione Ue ha sbloccato un milione di euro di aiuti iniziali per l'emergenza.
VENTI FINO A 300 KM/H. Il Paese è senza elettricità e acqua potabile. Scuole e uffici sono chiusi, migliaia di persone sono state evacuate dalla loro case e indirizzate verso i rifugi. Piogge, inondazioni e venti fino a 300 km/h hanno provocato una «devastazione totale» secondo quanto raccontano Save the Children e alcune agenzie dell’Onu che operano nell’arcipelago a 1.750 chilometri a Est dell’Australia.
MIGLIAIA DI PERSONE NECESSITANO ASSISTENZA. Secondo l'Unicef, il ciclone ha lasciato almeno 132 mila persone a Vanuatu con urgente bisogno di assistenza umanitaria, tra cui ben 54 mila bambini.
Oltre alle Nazioni Unite e all'Unione europea, si sono messi a disposizione anche l'Australia, che invierà squadre di tecnici, e la Nuova Zelanda, che ha mobilitato l'equivalente di 700 mila euro. E dove le autorità si stanno preparando al passaggio di Pam, che prima di colpire Vanuatu ha già prodotto danni ingenti alle isole Kiribati e Salomone.

Correlati

Potresti esserti perso